Gli iceberg sono rari quest’anno a Terranova

-

Gli iceberg per cui Terranova e Labrador sono famosi quest’anno sono molto meno numerosi e più piccoli, e la banchisa è più frammentata.

L’organismo C-Core studia da decenni le condizioni del ghiaccio utilizzando i dati raccolti dai satelliti. Questi dati alimentano il sito sul sito IcebergFinder.com che appartiene al governo provinciale e che illustra l’importanza degli iceberg per il turismo nella provincia.

I turisti osservano da vicino un iceberg nella baia di Bonavista, Terranova, nel giugno 2019. Foto: The Canadian Press/Paul Daly

L’influenza di El Niño

Poterivicepresidente di C-Coreadduce due ragioni che spiegano il basso numero di iceberg di quest’anno.

L’aspetto delle cose in primavera dipende molto da ciò che accade durante l’inverno. Se l’inverno è freddo, c’è molto ghiaccio. C’era il fenomeno El Nino questo inverno. Ciò significa che le temperature sono più alte del normale. Di conseguenza, il ghiaccio è più sottile, vediamo meno iceberg e sono più piccolispiegare Poteri aggiungendo che gli iceberg si sciolgono prima di raggiungere Saint-Jean.

Continuando la sua spiegazione, il sig. Energia afferma che anche il cambiamento climatico svolge un ruolo importante.

Negli ultimi vent’anni abbiamo assistito a una diminuzione costante del ghiaccio marino e del numero e delle dimensioni degli iceberg che vanno alla deriva qui. I cambiamenti climatici sono graduali. Avrai sempre anni estremi. È un anno estremo in calodice il Sig. Energia.

>>>>>>>>>>>>

Des Power, vicepresidente di C-Core, spiega perché vedremo pochi iceberg a Terranova nella primavera del 2024. Foto: Radio-Canada

Un fenomeno ciclico

Non c’è dubbio che vivremo anni con moltissimi iceberg e banchi di ghiaccio. È ciclico. Il modo migliore per comprendere i cambiamenti è guardare i dati raccolti nel corso di decenni.

Rispetto al 2023, questa primavera il ghiaccio marino brilla per la sua assenza vicino alla costa del Labrador. Gli iceberg saranno ancora presenti a Terranova in futuro?

Stiamo uscendo dal ciclo diEl Nino adesso. Il prossimo inverno sarà probabilmente più freddo. Ci aspettiamo più ghiaccio marino durante l’inverno e la primavera, ma dovremo aspettare e vedere cosa succedeconclude Poteri.

Secondo un rapporto di Zach GoudieDi CBC

-

PREV ProLigue: Cournon-d’Auvergne, una carta da giocare ad Angers per entrare nella top 10
NEXT 80 studenti occupano la loro biblioteca a Reims “fino a quando non avranno un incontro con l’amministrazione”