Perché quattro pecore erano iscritte come studentesse in una scuola

Perché quattro pecore erano iscritte come studentesse in una scuola
Perché quattro pecore erano iscritte come studentesse in una scuola
-

È una storia che li ha fatti impazzire. O meglio pecore in questo caso. Nella Mosella, genitori e funzionari eletti dei comuni di Hermelange, Nitting e Voyer hanno appreso con stupore qualche settimana fa che la quinta classe della scuola intercomunale rischiava di chiudere all’inizio dell’anno scolastico.

Con soli 94 studenti iscritti, il gruppo non raggiunge la soglia di 98 iscritti richiesta dalla Pubblica Istruzione per mantenere aperta una quinta classe. Una situazione ritenuta “onnipresente” dal sindaco di Voyer che ha ricordato a RTL che nel 2021 questa quinta classe era stata aperta con “soli” 90 studenti.

Gli studenti “contavano come pecore”

A titolo di affronto ai servizi educativi nazionali, all’inizio di maggio è stata quindi presa la decisione di registrare quattro pecore appartenenti a un allevatore locale e anche a un genitore di uno studente per raggiungere la soglia richiesta. «Dato che i nostri figli vengono contati come pecore, tanto vale spingere fino in fondo l’assurdità del ragionamento», indicano i genitori degli studenti nelle colonne di L’Oriente repubblicano.

Nei moduli, quattro pecore, nominate John Deere, Marguerite Duprés, Phil Tondu e Valériane Deschamps, venivano quindi registrate per l’anno scolastico successivo e autorizzate dal sindaco a trascorrere una giornata nel cortile della scuola. Da allora sono ritornati al loro ovile, aspettando ora, come i genitori e gli eletti, la decisione finale dell’ispezione accademica.

#French

-

PREV SENEGAL-SOCIETE-DIVERS / Linguère: il veicolo IEF rubato da ignoti – Agenzia di stampa senegalese
NEXT Politica sanitaria: la partita Nantermod-Poggia