Sei ristoranti di Ottawa nell’elenco dei 100 migliori ristoranti del Canada

-

Il più apprezzato tra i sei di Ottawa è stato il Riviera, il classico ristorante di una grande città in Sparks Street.

Pubblicato il 13 maggio 2024Ultimo aggiornamento 2 ore fa3 minuti di lettura

Puoi salvare questo articolo registrandoti gratuitamente qui. Oppure accedi se hai un account.

Contenuto dell’articolo

Sei ristoranti di Ottawa sono entrati nella prestigiosa lista dei 100 migliori ristoranti canadesi del 2024 pubblicata lunedì sera.

Il più apprezzato tra i sei di Ottawa è stato il Riviera, il classico ristorante di una grande città in Sparks Street, preferito dagli abitanti di Parliament Hill. Riviera si è classificata al 28° posto quest’anno, rispetto al 49° dell’anno scorso.

Contenuto dell’articolo

Il successivo ristorante di Ottawa più in alto è stato il sofisticato menu degustazione dello chef-proprietario Marc Lepine, Atelier in Rochester Street, che è passato notevolmente dall’88esimo dell’anno scorso al 43esimo di quest’anno.

Pubblicità 2

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

QUESTO CONTENUTO È RISERVATO SOLO AGLI ABBONATI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie nella tua città e in tutto il Canada.

  • Articoli esclusivi di Elizabeth Payne, David Pugliese, Andrew Duffy, Bruce Deachman e altri. Inoltre, recensioni di prodotti alimentari ed elenchi di eventi nella newsletter settimanale, Ottawa, Out of Office.
  • Accesso online illimitato a Ottawa Citizen e 15 siti di notizie con un account.
  • Ottawa Citizen ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea da visualizzare su qualsiasi dispositivo, condividere e commentare.
  • Puzzle giornalieri, incluso il cruciverba del New York Times.
  • Supporto al giornalismo locale.

ISCRIVITI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie nella tua città e in tutto il Canada.

  • Articoli esclusivi di Elizabeth Payne, David Pugliese, Andrew Duffy, Bruce Deachman e altri. Inoltre, recensioni di cibo ed elenchi di eventi nella newsletter settimanale, Ottawa, Out of Office.
  • Accesso online illimitato a Ottawa Citizen e 15 siti di notizie con un account.
  • Ottawa Citizen ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea da visualizzare su qualsiasi dispositivo, condividere e commentare.
  • Puzzle giornalieri, incluso il cruciverba del New York Times.
  • Supporto al giornalismo locale.

REGISTRATI/ACCEDI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Crea un account o accedi per continuare la tua esperienza di lettura.

  • Accedi ad articoli da tutto il Canada con un unico account.
  • Condividi i tuoi pensieri e unisciti alla conversazione nei commenti.
  • Goditi articoli aggiuntivi al mese.
  • Ricevi aggiornamenti via email dai tuoi autori preferiti.

Accedi o crea un account

oro

Contenuto dell’articolo

type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp">Alex McMahon, comproprietario di Arlo.>>>>>
Alex McMahon, comproprietario di Arlo. Foto di Tony Caldwell /Postmediale

Sono tornati in lista anche:

  • Il ristorante Arlo di Centretown, dove lo chef e comproprietario Jamie Stunt gestisce la cucina e il sommelier e comproprietario Alex McMahon è un sostenitore instancabile dei vini naturali (71esimo quest’anno, 62esimo l’anno scorso);
  • Supply and Demand, un ristorante di quartiere per eccellenza in Wellington Street West dove lo chef e comproprietario Steve Wall è specializzato in piccoli piatti e pasta (75esimo quest’anno, 63esimo l’anno scorso);
  • e North & Navy in Nepean Street, dove lo chef-proprietario Adam Vettorel serve piatti raffinati del Nord Italia (95esimo quest’anno, 96esimo l’anno scorso).
type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp">Lo chef Adam Vettorel fuori dal ristorante North and Navy a Nepean St.>>>>>
Lo chef Adam Vettorel fuori dal ristorante North and Navy a Nepean St. Foto di Wayne Cuddington /Postmediale

Una novità nella lista è il wine bar Buvette Daphnée di William Street, che si è classificato al 97° posto. Inaugurato a fine agosto 2023, Buvette Daphnée è anche entrato nell’elenco dei 100 migliori ristoranti canadesi dei migliori nuovi ristoranti. In quella lista si è classificato all’ottavo posto su 10 ristoranti.

In un confronto tra città, il totale di sei ristoranti di Ottawa nella lista è molto indietro rispetto a Toronto (25), Montreal (21) e Vancouver (18), ma davanti a tutte le altre città canadesi, tra cui Calgary (4), Winnipeg (3 ) ed Edmonton (0).

type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp">Gallina da fieno al ristorante Buvette Daphnée in William Street nel ByWard Market, novembre 2023.>>>>>
Gallina da fieno al ristorante Buvette Daphnée in William Street nel ByWard Market, novembre 2023. Foto di Jean Levac /Postmediale

Jacob Richler, editore e redattore della lista, ha affermato in un’intervista che la proiezione di Ottawa quest’anno dimostra che è “una buona destinazione culinaria.

Pubblicità 3

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

“Stiamo adempiendo al mandato di consigliare i posti migliori dove andare”, ha detto Richler. “Sei ristoranti sono molti posti tra cui scegliere per qualcuno che non ha familiarità con Ottawa.”

Richler ha affermato che 150 giudici hanno votato per la lista di quest’anno e che i giudici sono distribuiti in tutto il paese in proporzione alla popolazione nelle regioni e nei centri urbani.

Ogni giudice, incluso il giornalista Peter Hum, ha presentato all’inizio di gennaio una classifica dei 10 ristoranti preferiti che aveva visitato nell’anno precedente circa. Almeno tre delle 10 scelte dovevano essere al di fuori della regione del giudice.

L’anno scorso, Alice, il ristorante all’avanguardia a base vegetale della chef locale Briana Kim, ha ottenuto i migliori risultati tra i ristoranti di Ottawa, classificandosi al 31° posto. Non è stata inclusa nella lista di quest’anno, ma solo perché Kim ha chiuso Alice diversi mesi fa con l’intenzione di aprire la sua tenuta, Antheia, entro la fine dell’anno.

type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp"> type="image/jpeg"> type="image/webp">La chef Briana Kim nel suo acclamato ristorante, Alice, a Ottawa.>>>>>
La chef Briana Kim nel suo acclamato ristorante, Alice. Foto di Tony Caldwell /Postmediale

Altri due ristoranti di Ottawa presenti nella lista del 2023 sono stati eliminati dalla lista di quest’anno. Erano Perch, un ristorante con menu degustazione in Preston Street che si è classificato all’85° posto l’anno scorso, e Gitanes, un ristorante con influenze francesi in Elgin Street che si è classificato al 97° posto l’anno scorso.

Pubblicità 4

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

Richler ha detto che molti giudici hanno votato per Alice, e se quei voti fossero stati contati si sarebbe classificata tra i primi 20. “Non consigliamo i ristoranti chiusi”, ha detto Richler, aggiungendo che non vedeva l’ora che Antheia aprisse.

Richler ha aggiunto che vuole visitare la Buvette Daphnée. “Quella stanza è meravigliosa”, ha detto. “Anche il concetto del menu sembra buono, ma che posto meraviglioso. Oh.”

Il ristorante Mon Lapin di Montreal, specializzato in piccoli piatti fantasiosi e vini ricercati, è stato quest’anno il ristorante di punta, come lo era nel 2023. Seguono i ristoranti raffinati di Toronto Edulis, Alo e 20 Victoria.

Ciascuno dei tre ristoranti di Toronto ha anche una stella Michelin nel suo nome. Mon Lapin no, poiché gli ispettori Michelin non esaminano i ristoranti di Montreal come fanno invece a Toronto e Vancouver. Gli ispettori non prendono in considerazione nemmeno i ristoranti di Ottawa.

Richler ha affermato che i ristoranti presenti nella lista di quest’anno sono molto diversi. “Ci sono così tanti diversi tipi di ristorazione rappresentati”, ha detto. “È davvero difficile pensare a qualcosa che li unisca tutti, fatta eccezione per l’ottima cucina, l’ottimo servizio e un’esperienza davvero completa.

“È così che lo voglio. Nominare un gruppo di ristoranti molto simili sarebbe poco emozionante per il consumatore. Avere un sacco di posti incredibilmente vari e diversi, uniti solo dai loro standard culinari incredibilmente elevati, è una cosa grandiosa.

[email protected]

Consigliato dalla Redazione

  1. Lo chef Briana Kim

    I migliori bocconi del 2023 di Peter Hum

  2. La pizza con salame genovese Elmdale al Tennessy Willems di Hintonburg

    Dove mangiare la pizza a Ottawa, secondo cinque anni di recensioni dei ristoranti di Ottawa Citizen

Contenuto dell’articolo

-

PREV Qual è il bilancio di Franck Haise contro il Lorient?
NEXT dati riservati distribuiti sul web