Arresti, denunce di reati: la polizia reprime dopo raduni di adolescenti in Quebec

Arresti, denunce di reati: la polizia reprime dopo raduni di adolescenti in Quebec
Arresti, denunce di reati: la polizia reprime dopo raduni di adolescenti in Quebec
-

Il servizio di polizia della città di Quebec (SPVQ) ha effettuato due arresti e distribuito una quindicina di multe per infrazioni al termine di un fine settimana molto movimentato legato agli assembramenti di adolescenti venerdì e sabato. La polizia avverte che la tolleranza sarà minima durante il prossimo lungo fine settimana.

• Leggi anche: Assembramenti di giovani festaioli: questa volta la polizia interviene a Beauport

Dopo una prima serata molto movimentata venerdì sera nel settore di Charlesbourg, che ha portato in particolare all’arresto di un ragazzo di 15 anni, gli agenti di pattuglia dell’SPVQ hanno partecipato sabato sera ad un evento simile nel settore di Beauport.

A partire dalle 20, l’SPVQ ha cominciato a ricevere le denunce dei cittadini riguardo a questi raduni che hanno riunito più di un centinaio di giovani. Oggetto delle denunce riguardavano soprattutto disordini e consumo di bevande alcoliche e di sostanze stupefacenti.

Questo secondo intervento serale ha portato all’arresto di un altro quattordicenne in relazione ad un caso di aggressione contro un ufficiale di pace avvenuto venerdì sera. L’adolescente è stato poi rilasciato ai suoi genitori.

Inoltre, per riportare l’ordine e sensibilizzare i giovani sulle conseguenze di questo tipo di assembramenti, la polizia è intervenuta anche sugli autobus provenienti dal Réseau de Transport de la Capitale, dove erano presenti diversi partecipanti all’assembramento.

Indagine in corso

Nel corso di questa serata è stata scattata una denuncia per atti illeciti. Un campo da golf della zona ha subito danni causati da un veicolo. Nessun sospettato è stato arrestato in questo caso, un’indagine è in corso.

Sono state però emesse una quindicina di multe per violazioni dei regolamenti comunali e del Codice della Sicurezza Stradale.

L’SPVQ invita i genitori a discutere con i propri figli il loro comportamento nei parchi e negli spazi pubblici per garantire che questi luoghi siano tranquilli e sicuri per la prossima stagione estiva.

L’organizzazione di polizia avverte inoltre che le risorse e il personale necessari saranno dispiegati in vista del lungo fine settimana della Giornata nazionale dei patrioti per evitare slittamenti come quelli dello scorso fine settimana.

Hai qualche informazione da condividere con noi su questa storia?

Scrivici a o chiamaci direttamente al 1 800-63SCOOP.

#Canada

-

PREV Occitania. Che successo! Questo evento tanto atteso ha infranto tutti i record
NEXT Il percorso della staffetta pedonale cantonale di Mortainais sarà in senso inverso