Chi nutrirà la Svizzera domani?

Chi nutrirà la Svizzera domani?
Chi nutrirà la Svizzera domani?
-

PREORDINE – RILASCIATO IL 24.06.7

Nel 2040 la metà dei dirigenti agricoli svizzeri andrà in pensione. Negli ultimi vent’anni, ogni giorno tre aziende agricole hanno cessato l’attività. In questo Paese così attaccato alla sua terra e ai suoi agricoltori, è una rivoluzione che si svolge in sordina.

Da un lato, sfruttamenti sempre più estesi, favoriti da una legge che rende difficile l’accesso alla terra. D’altro canto, la mania del ritorno alla terra e del cortocircuito favorisce nuovi modelli, più integrati, più locali, più organici. Il paradosso è vivo.

Allevatori, arboricoltori, orticoltori, agricoltori e agricoltori sono al centro di questa indagine. Sono destinati a scomparire, sostituiti da robot o neo-rurali? Heidi.news si è tuffata nella Svizzera agricola, ha annusato il fieno e la direzione del vento, per capire chi ci darà da mangiare domani.

Vedi un estratto.

Ordina prima di lunedì a mezzanotte per ricevere la consegna venerdì in Svizzera.

Per le spedizioni all’estero potrebbero essere applicati costi doganali. Si prega di fornire un numero di telefono.

Per non perdere nessuna delle nostre prossime recensioni, iscriviti! L’abbonamento Cardinal comprende riviste stampate trimestrali e l’edizione per abbonati della nostra newsletter mattutina.

(2,6% IVA inclusa, CHE-191.000.945)


#Swiss

-

PREV La goletta La Belle Poule è attesa sabato nel porto di La Seyne
NEXT Che ne sarà del servizio meteorologico sostenuto dalla Svizzera in Bolivia?