“Una notte indimenticabile!” : fotografa l’aurora boreale nel Lot, le sue immagini sono magiche

-

Di

Pasquale Pallade

pubblicato su 12 maggio 2024 alle 17:39

Vedi le mie notizie
Segui il lotto di notizie

In tutta la Francia, nella notte tra venerdì 10 maggio e sabato 11 maggio 2024, sono state osservate magnifiche aurore boreali grazie a un’eccezionale tempesta solare.

Anche nel dipartimento del Lot, il cielo è stato amplificato con sfumature rosa, rosse o viola, a volte verdi per alcune magnifiche ore, il resto descritte come storiche dai meteorologi. In un fine settimana vicino a Cahors, un fotografo professionista di Ossen (Alti Pirenei), Christophe Cielsar immortalato questo fenomeno eccezionale. Racconta la sua “notte indimenticabile”. Lotto di notizie.

Foto eccezionali a Saint-Cirq-Lapopie

Non avendo mai avuto l’opportunità di vedere l’aurora boreale in vita sua, Christophe Cielsar aveva preparato con cura il suo piano di battaglia.

Ho deciso di dormire un po’ all’inizio della notte. Alle 00:45 suona la sveglia ed è dura! Ma mi dico che con un po’ di fortuna vivrò qualcosa di magico.

Christophe CielsarFotografo professionale

Non crede di dirlo nel modo giusto. Apre i suoi treppiedi, tira fuori la macchina fotografica e i suoi obiettivi di fronte al leggendario villaggio di Saint-Cirq-Lapopie. “Un primo posto indimenticabile. Che sensazione quando vedo il primo scatto della serata. Un momento forte che auguro a tutti di vivere. L’emozione è arrivata a 10.000! »

Il villaggio di Saint-Cirq-Lapopie ingrandito dall’aurora boreale. (©Christophe Cielsar)

Un secondo luogo magico sulle alture di Cahors

Christophe poi prende direzione Cahors e cerca un posto sulle alture della città. Sceglie la vista panoramica che si trova al Croix-Magne.

“Per strada mi sono detto che l’inquinamento luminoso della città mi avrebbe impedito di vedere le aurore. Ma no ! Che intensità! Sono rimasto qualche minuto ad osservarli per potermi godere questo spettacolo e poi ho immortalato la scena scattando una foto con la mia seconda macchina fotografica con l’autoscatto così da essere presente nella foto.

Un ultimo “shoot” allo Château de Mercuès

Un bellissimo ricordo per questo fotografo che vive uno degli scatti più memorabili della sua carriera. Ma non volendo che questa esperienza finisca, si rimette in viaggio nel bel mezzo di questa incredibile notte e si congela davanti a il castello di Mercuès, a nord di Cahors. “Gli ultimi minuti della notte buia davanti al castello sono stati molto intensi…”

Video: attualmente su -
Il castello di Mercuès in mezzo a un cielo bagnato dall’aurora boreale. (©Christophe Cielsar)

Poi spunta il giorno… “Penso allora di aver appena vissuto un sogno, il sogno di una vita, quello di immortalare l’aurora boreale”, testimonia con emozione un fotografo che non dimenticherà presto il suo fine settimana al Lot.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Parchi e giardini chiusi a Parigi per temporali, grandinate osservate nell’Île-de-France
NEXT Festa delle fragole a Beaulieu: più di tre tonnellate di frutta vendute