Il Banco Alimentare del Giura coltiverà i propri ortaggi, ecco perché

Il Banco Alimentare del Giura coltiverà i propri ortaggi, ecco perché
Il Banco Alimentare del Giura coltiverà i propri ortaggi, ecco perché
-

Di

Oceano Sainte-Marthe

pubblicato su 12 maggio 2024 alle 13:56

Vedi le mie notizie
Segui Le voci del Giura

Per compensare raccolte vegetali di bassa e scarsa qualitàlo ha deciso il Banco alimentare del Giura creare un orto a Champagnole.

“La raccolta effettuata in aree di grandi e medie dimensioni è insufficiente e, delle 28 tonnellate raccolte, Il 15% non è adatto alla distribuzione. Tuttavia, la domanda è forte e dobbiamo aumentare la quota di verdure in distribuzione ai 6.500 beneficiari accolti dalle nostre 61 associazioni del Giura partner del Banco alimentare del Giura”, spiega il suo presidente, Jean-Louis Duprez.

” Dobbiamo aumento dal 21% al 33% degli ortaggi distribuiti per soddisfare le raccomandazioni nutrizionali.

Da un incontro…

E poiché non si è mai serviti meglio che da soli, il Banco alimentare del Giura si è lanciato nell’avventura dell’orticoltura. Tutto è iniziato da un incontro nel giugno 2022.

“Ludovic Vadjic è arrivato al Banco alimentare del Giura con un rimorchio pieno di zucchine. Ci ha detto: “Ve li darò. Ero in difficoltà, sono stato aiutato. Oggi tocca a me dare una mano”

Jean-Louis Duprez, presidente del Banco alimentare del Giura

«Per tutta l’estate, lui forniti gratuitamente di verdure di qualità »dice il presidente.

» Dopo la discussione, Ludovic ci dice che sta cercando lavoro e che si riqualifica come orticoltore. Nel 2023 ci proponiamo di fornirci le verdure e poiché siamo soddisfatti della nostra collaborazione, gli suggeriamo di continuarlo acquistando la sua produzione.

Ludovic Vadjic creerà poi la propria attività mentre il Banco Alimentare si occuperà della ricerca dei terreni.

Video: attualmente su -

Ciò è stato fatto nel marzo 2024 con il comune di Champagnolechi è d’accordo mettere a disposizione un appezzamento di terreno di 6.638 m2situato ai piedi del Mont-Rivel.

…completato un progetto

Il terreno viene poi arato nelle settimane successive e da aprile iniziano ad essere installate le sistemazioni inerenti all’attività: recinzioni, serre, magazzino con kit solare, cisterne per l’acqua, servizi igienici a secco, ecc.

IL nelle prossime settimane verranno effettuate le prime piantumazionidopo gli Ice Saints, con l’obiettivo di raccogliere tra le 15 e le 18 tonnellate di verdure all’anno.

“Coltiverò verdure semplici : zucchine, ravanelli, pomodori, porri, cipolle, zucche, cavoli, rape, cetrioli e carote”, spiega Ludovic Vadjic.

Dal campo al piatto

“Questo terreno è ideale, il terreno è ottimo e si trova a 500 m dal Banco Alimentare. Affinché due ore dopo la raccolta le verdure possono essere consegnate presso il Banco Alimentare prima di essere distribuito alle sessanta associazioni del Giura. È più che un cortocircuito”.

L’obiettivo di questo progetto di orticoltura è quello diessere autosufficiente nelle verdure.

Volontari come rinforzi

Ludovic Vadjic sarà presente in alcune occasioni sostenuto dai volontari del Banco Alimentare. “Potremo anche farlo benvenuti stagisti nella formazione in orticoltura”, annuncia Jean-Louis Duprez.

“E se volontari esterni vogliono unirsi a noi per aiutarci, sono i benvenuti.”

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Nella Creuse, sorprese e novità al festival Nature Climat Environnement
NEXT Un partecipante al grande rave party in corso nel Maine-et-Loire muore per arresto cardio-respiratorio