Il Canada potrebbe superare l’obiettivo di spesa per la difesa della NATO dopo l’approvazione dei progetti pianificati, dice Blair

Il Canada potrebbe superare l’obiettivo di spesa per la difesa della NATO dopo l’approvazione dei progetti pianificati, dice Blair
Il Canada potrebbe superare l’obiettivo di spesa per la difesa della NATO dopo l’approvazione dei progetti pianificati, dice Blair
-

Il Ministro della Difesa canadese Bill Blair ha detto di essere fiducioso che il Canada alla fine supererà l’obiettivo di spesa per la difesa della NATO una volta approvati i progetti pianificati di sottomarini e missili.

Parlando dopo l’incontro con il Ministro della Difesa tedesco a Ottawa prima del vertice NATO di luglio, Blair ha detto di voler assicurare agli alleati che la spesa per la difesa del Canada è in aumento. Proprio la settimana scorsa, però, ha affermato che è stato difficile convincere i suoi colleghi di gabinetto dei vantaggi di aumentarlo al 2% del prodotto interno lordo del Canada, l’obiettivo dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico.

Il Canadian Global Affairs Institute ha stimato ad aprile che la spesa per la difesa del Canada ammonta all’1,33% del PIL del paese. La politica di difesa più recente mostra che il governo si aspetta che ciò accada aumentare all’1,76% entro il 2029-2030.

Blair ha affermato che il paese avrà presto bisogno di sostituire una flotta sottomarina obsoleta e di migliorare i sistemi di difesa aerea, ma queste spese non sono state incluse nelle proiezioni del bilancio della difesa rilasciate in aprile.

Ha aggiunto che il Canada resta impegnato a difendere l’Artico e nel Nord Atlantico, ed essendo presente ed efficace nell’Indo-Pacifico.

“Tutte queste cose richiederanno ulteriori investimenti”, ha affermato Blair.

Nel 2014, il Canada e altri paesi della NATO si sono impegnati a spendere il 2% del loro PIL per la difesa e il 20% del budget per la difesa in attrezzature. Il Canada è l’unico paese dell’alleanza a non aver rispettato nessuno dei due impegni entro marzo 2024, mostra un rapporto del Canadian Global Affairs Institute.

“Voglio riconoscere che la nostra nuova politica di difesa non ci porta del tutto al 2%”, ha detto Blair, “ma è un nuovo notevole investimento nella difesa. Il nostro budget per la difesa l’anno prossimo aumenterà del 27% rispetto a quest’anno”.

Il ministro della Difesa tedesco, Boris Pistorius, ha affermato di non avere “alcuna ragione” per lamentarsi dell’impegno del Canada come partner militare.

“Abbiamo tutti le stesse sfide nella nostra politica interna. Dobbiamo trovare soldi. Dobbiamo trovare personale. Dobbiamo aumentare le nostre capacità produttive come industrie”, ha affermato. “Tutti stanno lavorando il più duramente possibile per affrontare le sfide e risolvere il problema”.

La Germania ha raggiunto quest’anno l’obiettivo della NATO – è la prima volta dagli anni ’90 che la Germania spende il 2% del suo prodotto interno lordo per la difesa, ha detto Pistorius. “Sono assolutamente convinto che il 2% possa essere solo la soglia minima, ma non il tetto.”

Secondo un sondaggio di Nanos Research commissionato da The Globe and Mail, quasi due terzi dei canadesi ritengono che il Paese dovrebbe aumentare la spesa per la difesa per raggiungere l’obiettivo del 2%. (Il sondaggio si basa su sondaggi telefonici condotti su oltre 1.000 canadesi selezionati casualmente tra il 28 febbraio e il 2 marzo. Ha un margine di errore di più o meno 3,0 punti percentuali, 19 volte su 20.)

-

PREV All’attacco per il terzo scudetto consecutivo tra le Capitali
NEXT sono stati avviati i lavori per mettere in sicurezza la RD 22