Seine-et-Marne: la fattoria discreta ospitava una coltivazione di cannabis su larga scala

Seine-et-Marne: la fattoria discreta ospitava una coltivazione di cannabis su larga scala
Seine-et-Marne: la fattoria discreta ospitava una coltivazione di cannabis su larga scala
-

Di

Julien Van Caeyseele

pubblicato su 10 maggio 2024 alle 18:06

Vedi le mie notizie
Segui La Repubblica della Senna e della Marna

Chi avrebbe potuto immaginare che la fattoria di questo tranquillo villaggio da Senna e Marna ospitato a coltivazione di cannabis su larga scala ? A seguito di a informazioni anonimeuna sorveglianza discreta è stata organizzata nei giorni scorsi dagli investigatori del servizio di polizia giudiziaria locale di Melun Val de Seine, intorno a un edificio situato a Maincy.

84 piante di cannabis scoperte in una fattoria a Maincy

Lunedì 6 maggio 2024 è stata effettuata un’operazione di polizia che ha permesso la scoperta di un’importante coltivazione di cannabis. In effetti, lì sono state scoperte circa 84 piante di cannabis. “Dopo il raccolto, ciò corrisponde a 21 chili di erba di cannabis, quando il prezzo all’ingrosso è stimato a 6.000 euro al chilo”, sottolinea una fonte vicina alla questione.

Al dettaglio, secondo la polizia, il quantitativo sarebbe stato venduto per una cifra di circa 210.000 euro. Sul posto è stato arrestato un uomo di 42 anni. Secondo gli investigatori, è lui il creatore di questa cultura. Un altro quarantenne è stato arrestato, poche ore dopo, a Clamart (Hauts-de-Seine).

Quest’ultimo avrebbe firmato un contratto di locazione sotto falsa identità, ma è stato comunque identificato… Secondo una fonte della polizia, i due uomini avrebbero minimizzato i fatti, ma la tratta sarebbe in atto da diversi mesi. Le due persone sono state portate davanti alla procura di Melun questo venerdì 10 maggio 2024 e presentate davanti al tribunale penale di Melun.

Mandato di deposito e braccialetto elettronico

Nell’ambito della comparizione immediata, il primo imputato, sospettato di aver avviato la coltivazione, è stato condannato ad un anno di reclusione, accompagnato da un mandato di rinvio a giudizio. Il secondo individuo è stato assolto parzialmente: è stata ritenuta solo la complicità di aver fornito l’alloggio. È stato condannato a sei mesi di carcere, dotato di braccialetto elettronico.

A metà aprile, un uomo di Seine-et-Marnais è stato arrestato al ritorno da un viaggio nei Paesi Bassi. Nella sua auto la polizia aveva trovato cannabis e cocaina. A casa sua, in un piccolo villaggio vicino a Provins, hanno scoperto anche la coltivazione della cannabis.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV La povertà è responsabile dell’aumento della violenza?
NEXT Secondo due sondaggi, sull’iniziativa PS per un premio sanitario del 10% aleggia l’attesa