SENEGAL-EUROPA-ECONOMIA / L’UE paga al Senegal una tassa annua di 1 miliardo e 115 milioni di franchi CFA in base all’accordo di pesca – Agenzia di stampa senegalese

SENEGAL-EUROPA-ECONOMIA / L’UE paga al Senegal una tassa annua di 1 miliardo e 115 milioni di franchi CFA in base all’accordo di pesca – Agenzia di stampa senegalese
SENEGAL-EUROPA-ECONOMIA / L’UE paga al Senegal una tassa annua di 1 miliardo e 115 milioni di franchi CFA in base all’accordo di pesca – Agenzia di stampa senegalese
-

Dakar, 8 mag. (APS) – L’Unione europea (UE) versa al Senegal una tassa annua di 1,7 milioni di euro, pari a 1 miliardo e 115 milioni 126mila 900 franchi CFA, in base all’accordo di pesca firmato da entrambe le parti. capo della delegazione europea in Senegal, Jean-Marc Pisani.

”In totale, l’Unione europea versa ogni anno allo Stato del Senegal circa 1,7 milioni di euro a causa dell’accordo di pesca”, ha spiegato, precisando che ”le imbarcazioni europee sono autorizzate a pescare solo le eccedenze.

Pisani è intervenuto in una conferenza stampa che preludeva alla celebrazione della Giornata dell’Europa prevista per giovedì.

L’Ue è “pronta a rinegoziare questo accordo di pesca con il governo senegalese”, ha dichiarato.

L’attuale accordo di pesca scadrà il prossimo novembre, secondo l’ambasciatore dell’Unione europea in Senegal.

“Con questo accordo di pesca, l’Unione europea paga una tassa sia per le licenze di pesca, ma anche per incoraggiare la politica settoriale della pesca”, ha continuato.

L’ambasciatore presso l’Ue dichiara che ”il totale delle catture effettuate in Senegal dai pescherecci europei ammonta a 400.000 tonnellate [de poisson] per anno”.

Secondo Jean-Marc Pisani, la tassa pagata dall’UE rappresenta meno dell’1% dei benefici annuali derivanti dalla pesca in Senegal.

Afferma che ”la maggior parte delle catture vengono trasformate in Senegal”.

I nuovi leader senegalesi hanno espresso il desiderio di rivedere l’accordo che lega le due parti sulla pesca.

Ritengono che questo accordo sia ineguale e avvantaggi più l’Europa che l’economia senegalese, di cui la pesca è uno dei pilastri.

CS/FSE/ADL

-

PREV Cronaca della vita quotidiana nel Villaggio: Madame Plante, toglietevi gli occhiali rosa!
NEXT Tadej Pogacar non ha battuto lo svizzero Carlo Clerici