CARTA GEOGRAFICA. Dopo Marsiglia, la fiamma olimpica è nostra! Ora dopo ora, ecco dove potrete vederlo a Doubs

CARTA GEOGRAFICA. Dopo Marsiglia, la fiamma olimpica è nostra! Ora dopo ora, ecco dove potrete vederlo a Doubs
CARTA GEOGRAFICA. Dopo Marsiglia, la fiamma olimpica è nostra! Ora dopo ora, ecco dove potrete vederlo a Doubs
-

Mentre la fiamma arriva questo mercoledì, 8 maggio a Marsiglia, dopo un viaggio a bordo della nave Belem, la scadenza si avvicina nella Franca Contea. La fiamma percorrerà il dipartimento del Doubs martedì 25 giugno. Da Chaux-Neuve a Besançon, ecco il percorso da percorrere.

Il 25 marzo, il dipartimento del Doubs ha rivelato alla stampa i nomi dei 7 siti dubisti che segneranno il percorso della fiamma olimpica di Parigi 2024. Città e luoghi prescelti “essere lo specchio del dipartimento nella sua diversità” nelle parole della presidente del dipartimento Christine Bouquin (LR).

Per vedere passare la fiamma, il dipartimento ovviamente ha dovuto mettere mano in tasca. Su raccomandazione dell’Assemblea dei dipartimenti francesi, si è convenuto che ogni dipartimento candidato pagherà 180.000 euro, un prezzo fisso che non comprende poi le spese di organizzazione della giornata.

A Besançon, la fiamma olimpica, accesa il 16 aprile nel parco di Olimpia in Grecia, terminerà la sua staffetta nel parco acquatico dove il pubblico dovrebbe essere numeroso.

A Doubs, 100 tedofori porteranno questo simbolo storico dell’Olimpismo. Tra questi uomini e donne troviamo atleti come Fabrice Guy, campione olimpico di combinata nordica nel 1992 ad Albertville, ma anche cittadini onorati. È il caso di Mylène Dhote, una delle tre donne a capo del centro di soccorso antincendio del Doubs a Mouthe, o di Joey Cachet, una giovane di 23 anni cresciuta in una famiglia affidataria e scelta per il suo percorso di vita segnato dal coraggio e dal sacrificio di sé.

Mappa infografica: Matti Faye


In arrivo dall’Alta Savoia, la Fiamma Olimpica effettuerà il viaggio successivo con più tedofori a piedi e tratti di strada in convoglio stradale.

-La Fiamma sarà accesa alle 8:20 nel parco Grand Cour di Pontarlier e percorrerà una distanza di 3,5 km fino alle ore 9:17;
-HA Chaux Neuve“terra della natura”, partirà dal municipio alle 9,30 per arrivare al trampolino intorno alle 10, per un percorso di 1 km;
-HA Maiche“terra delle tradizioni”, sarà possibile vederla alle 11:14 da Château du Désert e percorrerla fino alle 11:55 per un percorso di 2,5 km;
-HA Stalloni“terra delle sorprese”, ci saranno… sorprese, sui 300 m che la Fiamma percorrerà nel baratro del Poudrey, dalle 12:37 alle 13:07;
-HA Montbeliard“terra della gioventù e dell’innovazione”, i corridori percorreranno 5 km con partenza dal Pont Armand Bremont, dalle 14:29 alle 15:53;
-HA Baume-les-Dames“bike land”, partenza dallo stadio del rugby alle 16:02 per una corsa di 1,2 km fino alle 16:32,
-E infine, la Fiamma terminerà la sua traversata con 5,8 km percorsi Besançon, “terra del patrimonio”, dal complesso di Léo Lagrange al calderone olimpico, che sarà situato nel parco della stazione dell’acqua.

-

PREV Rifiuti domestici: il censimento dei contenitori in Val de Garonne è quasi terminato
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News