Maine-et-Loire: un poliziotto di Saumur nel mirino di un’indagine per sfruttamento della prostituzione

Maine-et-Loire: un poliziotto di Saumur nel mirino di un’indagine per sfruttamento della prostituzione
Maine-et-Loire: un poliziotto di Saumur nel mirino di un’indagine per sfruttamento della prostituzione
-

La faccenda è una macchia. Un agente della stazione di polizia di Saumur (Maine-et-Loire) è sospettato di aver messo a disposizione degli appartamenti a donne dedite alla prostituzione, ha rivelato venerdì 3 maggio Ouest-France. Contattato da Le Parisien questo martedì 7 maggio, l’Ispettorato Generale della Polizia Nazionale (IGPN) ha confermato che era in corso un’indagine amministrativa sulla vicenda, senza fornire ulteriori dettagli.

Secondo i nostri colleghi dell’Ouest-France, la procura di Saumur ha aperto anche un’indagine giudiziaria per “sfruttamento aggravato”. Un caso sul quale Alexandre Verron, pubblico ministero della città, contattato da Le Parisien, si è rifiutato di commentare.

L’ufficiale di polizia coinvolto in questo caso di sfruttamento della prostituzione è sospettato di aver messo a disposizione delle prostitute gli alloggi da lui gestiti. Secondo i nostri colleghi l’agente ha da allora cessato l’attività immobiliare.

Secondo quanto riferito, avrebbe indicato di aver venduto tutti gli alloggi, tra i dieci ei 15 appartamenti, nella città di Cadre Noir.

L’uomo è stato interrogato dall’ispettorato generale della polizia nazionale (IGPN) il 24 aprile, secondo Ouest-France, che afferma che finora non è stato messo in custodia di polizia né sanzionato.

-

PREV COLLOQUIO. Il tiktoker “Le Franc Gaulois” ha visitato il sito di Uxellodunum
NEXT Drome. Patrick Bruel e Nicolas Jaboulet lanciano un vino bianco