il collegamento con la Mosella è mantenuto da più di 80 anni

il collegamento con la Mosella è mantenuto da più di 80 anni
il collegamento con la Mosella è mantenuto da più di 80 anni
-

Piccolo fine settimana ma grandi incontri tra gli abitanti dei comuni di Beaumont-Saint-Cyr, Halstroff, Grindorff-Bizing e Laumesfeld. Da trent’anni, gli abitanti si incontrano regolarmente in segno di amicizia e in ricordo dei numerosi mosellani che si rifugiarono nel comune di Poitou negli anni Quaranta.

Alcuni di loro arrivarono con solo un fagotto, avevano lasciato tutto di fronte all’invasione nazista. Grati per tanti anni, con l’amicizia degli anziani e il rinforzo delle nuove generazioni, quasi quaranta persone hanno riscoperto il passato dei loro antenati. Lunghi abbracci per ricongiungimenti ogni due anni, con in testa i sindaci dei rispettivi comuni, molti anni dopo avvenne un gemellaggio.

L’incontro di benvenuto della città e delle famiglie della Mosella si è svolto nella nuova sala della gioventù, dove i visitatori del fine settimana sono stati accolti dal sindaco Nicolas Réveillaut, circondato da Patrick Pastour, vicesindaco e dagli eletti. In programma, una visita alla nostra regione e poi alle paludi del Poitevin prima di un pranzo condiviso con tutti gli amici, con un pensiero per coloro che non hanno potuto venire a questo incontro e una lacrima agli occhi per i cari defunti, rifugiati e accogliente da più di 80 anni.

È già previsto il prossimo incontro in Mosella, con tutti gli anziani che hanno vissuto quest’epoca e il ricongiungimento e una nuova generazione che vuole conoscere il viaggio dei propri antenati.

#French

-

PREV Super League: un gesto magico porta l’allegria dello Zurigo in un derby vivace
NEXT Nonostante i recenti timori, il Canada sta andando bene nel commercio internazionale