La Città di Ginevra amplia la sua offerta di campi estivi

-

Quest’estate la Città di Ginevra amplia la sua offerta di campi

Inserito oggi alle 16:01

Calcio, scherma, arrampicata, mountain bike e persino kayak fanno parte dell’ampia gamma di attività sportive offerte quest’estate dalla Città di Ginevra. Rivolta a bambini e ragazzi dai 4 ai 17 anni, l’offerta si amplia con oltre 140 campi di una settimana nei mesi di luglio e agosto.

Il numero delle attività aumenta quest’anno dell’11% rispetto al 2023, con ben 2.265 posti offerti. I campi si svolgono dal lunedì al venerdì, giornata intera o mezza giornata.

Attività di qualità

«La nostra offerta riscuote sempre molto successo», afferma con entusiasmo Marie Barbey-Chpuis, consigliera amministrativa responsabile dello Sport della Città di Ginevra. Sappiamo che è un grattacapo per i genitori organizzare attività per i bambini durante le vacanze che siano allo stesso tempo di alta qualità ed economicamente accessibili”.

Aumentare l’offerta rientra nel “sostegno alle famiglie” che il Comune vuole fornire loro. Il numero dei campi era già stato aumentato a Pasqua, l’offerta estiva segue lo stesso percorso con, tra le altre cose, ulteriori attività acquatiche.

Tra le novità segnaliamo il campo Adrenalina per i teenager che amano il brivido. In programma: una giornata di surf sull’onda di Sion, prova di un simulatore di caduta libera o addirittura mountain bike freestyle nel Giura. «Ci ​​rivolgiamo ai giovani che non hanno necessariamente la possibilità di andare in vacanza durante l’estate», continua Marie Barbey-Chpuis. Queste attività permettono loro di uscire da Ginevra”.

Sicurezza garantita

Il magistrato ricorda che tutte le attività sono svolte da club certificati, in condizioni di “sicurezza ottimale”. Tra le altre novità, breakdance, apnea, snorkeling, immersioni e soprattutto nuoto in acque vive, che potrebbero rassicurare i genitori i cui adolescenti sono appassionati di nuoto nel Rodano. L’accento sarà posto sulla prevenzione dell’annegamento.

«Queste attività si rivolgono a tutte le famiglie, grazie al loro prezzo accessibile, compreso tra 65 e 350 franchi a settimana. I campi estivi permettono di scoprire nuovi sport e di lasciarsi andare agli schermi, una vera sfida oggi e una preoccupazione che preoccupa tutti i genitori”.

La Città sovvenziona anche questi campi estivi con una somma di 400.000 franchi all’anno. Le più costose sono le attività acquatiche, come le immersioni che richiedono l’uso di attrezzatura, barca, maschere, bombole, giubbotti di salvataggio, ecc.

Offerta famiglia

Ultima proposta originale: assistenza all’infanzia gratuita e professionale – per un’ora – organizzata ogni sabato mattina di luglio presso il centro sportivo di Vessy. “Spesso i genitori interrompono ogni attività sportiva, soprattutto le donne dopo il parto”, osserva Marie Barbey-Chpuis. Questo asilo nido, gestito dalla Pro Juventute, permetterà loro di ripartire”. Durante questa esperienza pilota verranno offerte loro lezioni di corsa.

Iscrizioni aperto questo 8 maggio, a partire dalle 8:30 per i residenti della Città di Ginevra e il 15 maggio per gli altri.

Notiziario

“Ultime notizie”

Vuoi restare aggiornato sulle novità? La “Tribune de Genève” vi propone due incontri al giorno, direttamente nella vostra casella di posta elettronica. Per non perderti nulla di ciò che accade nel tuo cantone, in Svizzera o nel mondo.Per accedere

Hai trovato un errore? Segnalacelo.

0 commenti

-

PREV Hai il Ponte del Quebec “nelle vene”?
NEXT Castelmoron-sur-Lot. Rugby amatoriale – Regional 2: “Ho fiducia in questo gruppo” esprime Julien Chassaing, allenatore del Castelmoron