Mosella, una destinazione che attira sempre più persone, una strategia offensiva che sta dando i suoi frutti

Mosella, una destinazione che attira sempre più persone, una strategia offensiva che sta dando i suoi frutti
Mosella, una destinazione che attira sempre più persone, una strategia offensiva che sta dando i suoi frutti
-

La Mosella attira sempre più turisti. Un incremento di presenze sostenuto da importanti investimenti e campagne pubblicitarie.

Con il suo patrimonio, la sua storia, la sua cultura, le sue attività ricreative e i suoi paesaggi, la Mosella attira sempre più turisti. A lungo meta di passaggio, con una clientela prevalentemente escursionistica, il dipartimento sogna oggi di diventare una destinazione leader.

Gli ultimi dati sul turismo della Mosella sono stati appena rivelati, lunedì 6 maggio 2024, durante una conferenza stampa del Consiglio dipartimentale della Mosella e dell’attrattiva della Mosella. Con più di 16.000 dipendenti nel settore, cifra in costante aumento, e 500 milioni di spese dirette annue, il turismo costituisce un settore di attività importante per l’economia della Mosella. Nel 2023 sono stati annunciati 52 milioni di euro di investimenti per intensificare l’offerta turistica del dipartimento.

La Mosella possiede i punti di forza necessari per affermarsi come destinazione turistica su scala nazionale e addirittura internazionale.

Patrick Weiten, presidente del Consiglio dipartimentale della Mosella e dell’attrattiva della Mosella

Patrick Weiten, presidente del Consiglio dipartimentale della Mosella e dell’Attrattiva della Mosella, sogna in grande per il suo territorio: “La Mosella ha le forze necessarie per affermarsi come destinazione turistica su scala nazionale e anche internazionale”. La strategia sta gradualmente dando i suoi frutti, con oltre 4,8 milioni di ingressi cumulativi ai siti di visita della Mosella nel 2023. Partecipazioni in aumento del 13% rispetto all’anno precedente. Menzione speciale allo zoo di Amnéville, con più di 450.000 visitatori (un terzo grazie al festival Luminescenze), e al Centre Pompidou, con più di 300.000 visitatori in un anno, una cifra in crescita del 35% rispetto al 2022.

>>

Gli ultimi dati sul turismo della Mosella sono stati appena rivelati il ​​6 maggio 2024, durante una conferenza stampa.

© Inès Pons-Teixeira, Francia Télévisions

Il problema è che, per il momento, i visitatori giornalieri rappresentano ancora il 70% delle presenze nei siti e territori della Mosella, rispetto al 30% dei restanti. Una tendenza che i diversi attori del turismo della Mosella vogliono assolutamente invertire per aumentare i profitti, in particolare aumentando l’offerta per il tempo libero e la qualità delle infrastrutture. Infatti, la spesa giornaliera di una persona che si ferma più giorni rappresenta il doppio della spesa di un semplice turista di passaggio (55 euro contro 23 euro di media).

Un piano di marketing offensivo le cui campagne televisive sui canali nazionali, rafforzate da una presenza dinamica sulle piattaforme digitali, hanno dato nuovo slancio all’immagine del nostro marchio

Patrick Weiten, presidente del Consiglio dipartimentale della Mosella e dell’attrattiva della Mosella

Oggi Metz e la Mosella sono visibili anche nei corridoi della metropolitana di Parigi. Per incoraggiare i turisti a depositare le valigie in Mosella, la comunicazione su larga scala resta una delle tattiche più redditizie, secondo il presidente del Consiglio dipartimentale della Mosella: “Un piano di marketing offensivo le cui campagne televisive sui canali nazionali, rafforzate da una presenza dinamica sulle piattaforme digitali, hanno dato nuovo slancio all’immagine del nostro brand, catturando l’interesse di nuovi visitatori”.

Nel 2024, la Mosella offre 150 siti aperti ai visitatori, 50.000 posti letto turistici e più di 1.000 offerte di ristorazione, tra cui cinque ristoranti stellati Michelin.

-

PREV SIEL: incontro tra l’Unione Professionale degli Editori del Marocco e l’IPA per promuovere il libro
NEXT I temporali causano smottamenti nella Somme