Un anno di sfide e progressi nel settore immobiliare canadese

Un anno di sfide e progressi nel settore immobiliare canadese
Descriptive text here
-

“L’aumento dei tassi di interesse per domare l’inflazione e la carenza di manodopera ha ostacolato la capacità del paese di creare un’offerta immobiliare tanto necessaria”, afferma Michel Tremblay, presidente ad interim e amministratore delegato di CMHC. “Tuttavia, anche in questi tempi difficili, abbiamo fissato i nostri obiettivi ambiziosi per il 2023. Questo è il risultato di un ottimo lavoro da parte della nostra leadership e di uno staff dedicato ed esperto – e dell’attenzione che abbiamo dedicato ai nostri 3 pilastri del lavoro”.

Il focus strategico di CMHC nel 2023 ruotava attorno a 3 pilastri fondamentali

I risultati raggiunti da CMHC nel 2023 sono il risultato di sforzi eccezionali da parte della nostra leadership e del nostro personale impegnato e qualificato. Riflette la nostra incrollabile dedizione ai 3 pilastri fondamentali che continueranno a guidare la nostra strategia nel futuro.

  1. Fornire soluzioni commerciali: Abbiamo una forte domanda per MLI Select, una componente chiave dei nostri prodotti assicurativi sui mutui ipotecari multi-unità. Abbiamo ampliato le opzioni di finanziamento per affitti ad hoc utilizzando obbligazioni ipotecarie canadesi. I prestiti assicurati dal CMHC hanno finanziato principalmente la costruzione cruciale di appartamenti in affitto appositamente costruiti in tutto il paese.
  2. Costruire per il futuro: Attraverso la nostra ricerca abbiamo comunicato l’entità della carenza di alloggi nel Paese – 3,5 milioni di case in più rispetto alle attuali proiezioni per ripristinare l’accessibilità economica. Questa scoperta ha sensibilizzato i settori governativo, privato e no-profit sulle azioni necessarie per affrontare l’attuale crisi dell’accessibilità degli alloggi.
  3. Fornire programmi e priorità governative: Abbiamo compiuto progressi nella realizzazione delle priorità del governo federale per i canadesi. Sono stati compiuti grandi passi avanti verso il raggiungimento degli obiettivi stabiliti nella Strategia nazionale per l’edilizia abitativa, anche in circostanze economiche difficili. Collaborando con 15 città e la provincia del Quebec, abbiamo finalizzato accordi per l’Housing Accelerator Fund, facilitando l’accelerazione degli sforzi di costruzione di alloggi a livello locale.

Derek Ballantyne, presidente del consiglio di amministrazione del CMHC dal 2018 al 2024, ha riconosciuto il ruolo cruciale degli sforzi di ricerca e delle iniziative commerciali del CMHC nel rafforzare la stabilità e la liquidità del sistema abitativo. Ha inoltre elogiato Romy Bowers, ex presidente e amministratore delegato di CMHC, per i suoi contributi significativi che hanno lasciato un impatto duraturo sull’organizzazione.

“Il lavoro di ricerca leader del settore di CMHC sta fornendo a tutti noi un quadro più chiaro e guidando i decisori verso soluzioni sfumate”. Ha continuato dicendo: “Nel frattempo, le operazioni commerciali di CMHC – che sono separate dalla programmazione governativa ma forniscono entrate nelle casse federali – continuano a fornire stabilità e liquidità al sistema abitativo canadese”.

Le intuizioni complete e i risultati dettagliati nella relazione annuale sottolineano il ruolo fondamentale dell’organizzazione nel plasmare il panorama immobiliare canadese.

Scarica il rapporto annuale per tutti gli approfondimenti e i risultati ottenuti dal 2023.

Scaricamento

#Canada

-

PREV Il parco dipartimentale Fosse Maussoin, 14 ettari di verde nel cuore di Seine-Saint-Denis
NEXT SENEGAL-WORLD-MUSIQUE / In 32 anni, il Festival Jazz di Saint-Louis ha registrato più di 250 rinomati musicisti (organizzatori) – Agenzia di stampa senegalese