L’antisemitismo raggiungerebbe nuove vette in Canada

L’antisemitismo raggiungerebbe nuove vette in Canada
L’antisemitismo raggiungerebbe nuove vette in Canada
-

“Questa cifra – che documenta un totale di 5.791 incidenti – supera anche le statistiche allarmanti del 2021, che in precedenza erano le più alte mai registrate”.

– Estratto da un comunicato stampa del B’nai Brith Canada

Nel 2021, B’nai Brith ha registrato 2.799 casi, anche se questo totale è leggermente sceso a 2.769 nel 2022.

B’nai Brith Canada evidenzia alcuni esempi “notevoli” di incidenti antisemiti avvenuti nel 2023, tra cui l’incendio di una sinagoga e di un centro comunitario ebraico a Montreal, nonché le sparatorie in due scuole ebraiche di Montreal.

Altrove in Canada, l’organizzazione segnala in particolare un aumento dei graffiti antisemiti in Ontario. “Messaggi odiosi come “uccidere gli ebrei” sono stati scritti soprattutto sui muri, sulle panchine e negli spazi pubblici”, sottolinea B’nai Brith.

Episodi antisemiti sono stati segnalati anche in Manitoba, Nuova Scozia, New Brunswick e Columbia Britannica. In quest’ultimo caso, uno studente ebreo del Basso Continente è stato aggredito fisicamente da compagni di classe a maggio mentre veniva preso di mira con epiteti antisemiti e a novembre un imam di Victoria ha invocato l’annientamento del popolo ebraico durante un sermone pronunciato ai giovani musulmani .

Tendenze “allarmanti”.

Secondo B’nai Brith, ilAudit annuale sugli episodi di antisemitismo in Canada evidenzia “altre tendenze allarmanti”.

L’organizzazione cita l’aumento della prevalenza di episodi di antisemitismo nei campus universitari, l’aumento dei casi di antisemitismo “propagato dai suprematisti bianchi”, la presenza di gruppi radicali comunisti e socialisti, il maggiore utilizzo dell’intelligenza artificiale per creare antisemiti -Propaganda e materiali semitici e influenza di attori stranieri, statali e non statali, dell’antisemitismo in Canada.

“Gli incidenti e le cifre citati nel nostro audit dovrebbero riguardare tutti i canadesi onesti”, ha affermato Richard Robertson, direttore della ricerca e della difesa del B’nai Brith Canada.

“L’antisemitismo non è una piaga solo per il popolo ebraico. Questo è un attacco ai valori canadesi e una minaccia alla nostra società multiculturale e diversificata”.

– Richard Robertson, Direttore della ricerca e del patrocinio presso B’nai Brith Canada

Perché un tale aumento nel 2023?

Diversi fattori hanno contribuito all’aumento dei casi di episodi di antisemitismo nel 2023 secondo B’nai Brith Canada, che sottolinea che molti casi si sono verificati durante i primi mesi della guerra tra Israele e Hamas.

“L’antisemitismo ha visto una rapida escalation in tutto il Canada dopo l’inizio del conflitto il 7 ottobre 2023, quando i terroristi di Hamas hanno rapito civili in Israele e violentato e ucciso circa 1.200 israeliani nel peggior attacco contro gli ebrei dai tempi dell’Olocausto. Le tensioni che ne sono derivate hanno avuto un’influenza diretta su molti degli incidenti più violenti registrati nell’audit del 2023”, spiega l’organizzazione.

Vedi anche: “Antisemitismo”: manifestazioni sempre più aggressive contro gli ebrei a Montreal?

B’nai Brith, tuttavia, afferma di aver già osservato una tendenza all’aumento dei casi di violenza antisemita nei mesi precedenti il ​​7 ottobre.

Ciò è avvenuto soprattutto dopo il caso Hunka, quando il Parlamento ha reso omaggio a un ex soldato nazista durante la visita del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy. “Lo scandalo, tra gli altri eventi, ha incoraggiato i gruppi neonazisti e suprematisti bianchi in tutto il Canada”, afferma B’nai Brith.

L’organismo ha notato un altro picco di incidenti antisemiti nel maggio 2023, durante gli scontri tra Israele e i terroristi palestinesi della Jihad islamica (PIJ).

“Non commettere errori”, avverte il signor Robertson. “Un’ondata di antisemitismo senza precedenti ha colpito la comunità ebraica canadese nel 2023”.

Aumento degli episodi di antisemitismo nella maggior parte delle province

Secondo la distribuzione provinciale e territoriale degli episodi di antisemitismo in Canada nel 2023 effettuata da B’nai Brith, i casi sono in aumento nella maggior parte delle province del Canada.

È il caso dell’Ontario (2.401 incidenti, un aumento del 77,5%), Manitoba (261 incidenti, un aumento del 413%), Saskatchewan (74 incidenti, un aumento del 362,5%), Alberta (352 incidenti, un aumento del 77,5%). 193,3%), Columbia Britannica (465 incidenti, un aumento del 92,1%), Nuova Scozia (36 incidenti, un aumento dell’800%) e Terre-New e Labrador (61 incidenti, un aumento del 369%).

Vedi anche: Aumento dei crimini d’odio e degli incidenti contro le comunità ebraica e arabo-musulmana a Montreal

Il Quebec è tra le province in cui si registra una diminuzione degli episodi di antisemitismo in Canada nel 2023, sebbene rimangano numerosi. Sono, infatti, 523 gli incidenti denunciati nelle province nel 2023, con un calo del 27%.

Una diminuzione dei casi di episodi di antisemitismo è stata calcolata anche per il New Brunswick (20 incidenti, diminuzione del 49%).

Secondo i dati diffusi da B’nai Brith Canada, nel 2023 non sono stati registrati incidenti antisemiti nell’Isola del Principe Edoardo, nello Yukon, nel Nunavut e nei Territori del Nordovest.

L’organizzazione rileva inoltre 1.581 casi di molestie online legate a episodi di antisemitismo in Canada nel 2023, con un aumento del 656% dei casi.

-

PREV FATTO DELLA SERATA Il liceo Camus inaugura il suo “convitto d’eccellenza”
NEXT Dichiarazione elettronica POLITICA AGRICOLA COMUNE 2024 – rinvio della data di presentazione al 24 maggio 2024 – 2024 – Comunicati stampa – Sala stampa – News