Indre-et-Loire: dopo un aprile “misto”, aspetta maggio per i professionisti del turismo

Indre-et-Loire: dopo un aprile “misto”, aspetta maggio per i professionisti del turismo
Indre-et-Loire: dopo un aprile “misto”, aspetta maggio per i professionisti del turismo
-

Ospite di France Bleu Touraine, questo lunedì 6 maggio, il vicepresidente di Touraine Hôtels, Ala Socolovschi traccia un bilancio un po’ deludente per i professionisti del turismo. Per fortuna i ponti per il mese di maggio incombono.

Le vacanze scolastiche finiscono come sono iniziate. Sotto il grigio, con qualche pioggia. Un tempo cupo nell’Indre-et-Loire che avrà sicuramente impedito ad alcuni turisti di prenotare un soggiorno all’ultimo minuto. Le vacanze di aprile non sono state famose per i professionisti del settore. “È un risultato piuttosto mistoriconosce Ala Socolovschi, direttore dello Château Belmont, a Tours-Nord, e vicepresidente di Touraine Hôtels, che riunisce 67 strutture. La fascia alta è andata meglio. Invece per chi ha una clientela più economica è stato abbastanza difficile.”

Lei è la numero uno tasso di occupazione tra due e quattro volte inferiore rispetto allo scorso anno, per gli stabilimenti ivi presenti. C’è anche da dire che è stato un anno il 2023 “eccezionale”. Ma le prospettive, per fortuna, sono ottime per il mese di maggio, con il ponte dell’8 maggio 1945 e l’Ascensione. “Il mese di maggio si prospetta piuttosto buono, con una buona attività. E poi i parigini sono tornati.” Loro che erano assenti durante le vacanze di aprile.

#French

-

PREV Ubriaco, perde la fermata alla stazione di Marmande e aggredisce il macchinista
NEXT Ospite: premi della cassa malattia, l’urgenza di agire