Yvelines: un meccanico picchiato e investito da un’auto… perché troppo lento a riparare

Yvelines: un meccanico picchiato e investito da un’auto… perché troppo lento a riparare
Yvelines: un meccanico picchiato e investito da un’auto… perché troppo lento a riparare
-

Di Francois Desserre
pubblicato su

6 24 maggio alle 11:18

Vedi le mie notizie
Segui 78-

Le immagini sono terribili. Un meccanico di Orgerus (Yvelines) è quasi morto letteralmente dopo essere stato picchiato da due fratelli, gemelli. Ad oggi la vittima non può lavorare da più di 35 giorni. Gli autori delle violenze sono stati incarcerati dopo il processo. Hanno tempo fino a mercoledì 8 maggio 2024 per ricorrere in appello contro la decisione emessa il 29 aprile dal tribunale di Versailles: 5 e 6 anni di carcere.

Era il 24 aprile che i due fratelli 24enni si presentarono al garage. Vogliono il rimborso per il loro furgone acquistato nel 2022 a seguire guasti, soprattutto il turbo. Dal novembre 2023 il meccanico aveva promesso delle riparazioni ma le cose si trascinavano. Era disposto a offrire il lavoro nel tempo libero, ma non la parte.

Il tono si alza molto rapidamente. Tanguy afferra una chiave pneumatica e la lancia contro il parabrezza di un veicolo. Colpisce il meccanico, lo scaraventa a terra e gli sferra i primi calci. Rémy, il gemello, entra in gioco e inizia anche lui a tirare pugni e calci. Poi trascinano fuori lo sfortunato. Per quasi due minuti, continueranno a scatenare la violenza. Accompagneranno quindi la vittima alla reception nella speranza di ricevere un assegno. Le discussioni sono accese. Arriva un amico del meccanico. I due fuggono. Almeno, sembra.

“Il meccanico è riuscito a seguirli fuori. Non sappiamo come viste le sue condizioni. Ha provato a fermarli colpendo la loro Dacia con un martello. »

Una fonte vicina alla questione

“Non volevamo ucciderlo”

I gemelli attraversano il cancello d’ingresso. Avanzano sulla strada comunale. Poi improvvisamente si fermano. Al volante, Tanguy inserisce la retromarcia. Poi allinea la macchina verso il parcheggio. “In questo momento, suo fratello esce dalla cabina. Tanguy inizia a ritmo sostenuto. E colpisce frontalmente il meccanico. » Nel video delle telecamere di sorveglianza, vediamo il vittima lanciata in aria cadere pesantemente. Rémy ne approfitta per sferrare un ultimo calcio in testa. »

Capito, Tanguy dirà alla polizia che non ricorda tutti i dettagli. Se ha abbattuto il meccanico è stato per proteggere suo fratello dall’uomo armato di martello. “E ho perso il controllo della mia macchina. Non volevamo ucciderlo… Eravamo molto arrabbiati. Avrei dovuto lasciare che la giustizia facesse il suo lavoro nella disputa con il meccanico. » Completerà il fratello precisando che non pensava «di essere stato così violento. non ho non cosciente di quello che stavo facendo. Fondamentalmente stavo solo andando a prendere il camion. »

“Non picchiamo le persone per questo”

Finora i gemelli non erano noti ai tribunali. Lavoravano insieme e sembravano godere di un certo successo spinti da un Tour de France con i Compagnons du Devoir.

Più che scioccata, la meccanica spiegò che non ricordava tutto. “Ricordo solo il momento in cui mi sono rannicchiato per terra fuori nel parcheggio. Successivamente mi trovo alla reception, seduto sulla sedia a rotelle dei vigili del fuoco. Mi mancano pezzi della storia. Onne picchia non persone così per quello. » Oltre alle molteplici contusioni e alle conseguenze psicologiche, la vittima soffre di “impotenza della spalla sinistra”.

Video: attualmente su -

La rabbia si è calmata, i gemelli hanno espresso rimorso al pubblico: “È un peccato. È stupido arrivare a questo punto per un camion. »


Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV L’uomo sospettato di aver investito un agente di polizia nell’Alta Loira si è arreso
NEXT con i giovani vigili del fuoco delle Landes in fase di certificazione nazionale