L’infermiera canadese Kia solleva Sparks oltre Storm nell’azione pre-campionato WNBA a Edmonton

-
Kia Nurse di Los Angeles Sparks (10) fa il passaggio mentre Victoria Vivians (35) di Seattle Storm cerca di bloccare durante la seconda metà dell’azione di preseason WNBA a Edmonton sabato 4 maggio 2024.THE CANADIAN PRESS/Jason Franson

L’infermiera canadese Kia ha avuto un po’ di nervosismo partecipando alla gara pre-campionato WNBA di sabato a Rogers Place.

La stella nativa di Hamilton e della nazionale canadese ha totalizzato nove punti in 19 minuti di azione mentre i suoi Los Angeles Sparks hanno resistito battendo i Seattle Storm 84-79 davanti a 16.655 fan.

“Ero nervoso prima, in tutta onestà”, ha detto l’infermiera. “Sono tante persone, e ho passato molto tempo a costruire la mia carriera qui in Canada, dal salto fino al liceo. Ed essere in un’arena piena per una partita della WNBA sul suolo canadese non è qualcosa che hai messo sul tabellone dei tuoi sogni da bambino.

“Quindi trovarsi in questa situazione adesso, vedere come sono cambiate le cose e come sta spingendo avanti lo sport femminile, e in particolare in Canada, è davvero, davvero speciale.”

Essendo l’unico canadese in campo, l’infermiera ha ricevuto il ruggito più forte durante le presentazioni pre-partita. Ha tenuto un breve discorso pre-partita al pubblico prima della partita.

L’allenatore degli Sparks Curt Miller ha detto che la sua squadra ha chiamato un set play subito dopo il salto a due che avrebbe cercato di mettere la palla nelle mani dell’infermiera in modo che potesse segnare i primi punti della partita. Anche se l’infermiera ha sbagliato da tre punti, ha detto che il modo in cui ha gestito la pressione è stato speciale.

“Sono davvero orgoglioso di lei”, ha detto Miller. “Sono incredibilmente legato alla loro famiglia. Kia sembrava fiduciosa. Abbiamo eseguito la prima giocata perché volevamo che segnasse il primo canestro qui in Canada.

“So che è stata una notte così emozionante per lei. Per lei è stato davvero speciale. È il volto della loro Nazionale”.

È stata la seconda stagione consecutiva in cui si è svolta una partita di esibizione della WNBA ed è andata esaurita in Canada. La gara di sabato ha fatto seguito a una partita tutto esaurito alla Scotiabank Arena di Toronto nel 2023.

I rapporti hanno affermato che il presidente di Maple Leafs Sports & Entertainment Larry Tanenbaum mira ad assicurarsi un franchising a Toronto prima della stagione 2025.

“Il Canada vuole una squadra WNBA”, ha detto l’infermiera. “Questo è molto ovvio. È stato qualcosa per cui hanno praticamente urlato a squarciagola.

I sentimenti dell’infermiera sono stati ripresi dai suoi compatrioti americani della WNBA.

“Penso che sia fantastico”, ha detto la guardia dello Storm Joyner Holmes, che ha concluso con 13 punti. “Il mio percorso è un po’ diverso, sono stato escluso dalle squadre. Quindi aggiungere squadre e posti nel roster aiuterà coloro che hanno avuto esperienze come la mia… E espandersi in posti come questo? Sarà illuminato.”

“Aggiungeremo Golden State il prossimo anno, quindi avremo 13 (squadre)”, ha detto Skylar Diggins-Smith, che ha segnato il ritmo della Tempesta con 14 punti e cinque assist. “Quindi sarebbe bello arrivare ad un numero pari di squadre”.

Diggins-Smith ha detto che i giocatori di Storm “urlavano a pieni polmoni per poter comunicare tra loro”.

Dearica Hamby ha guidato gli Sparks con 17 punti, nove rimbalzi e cinque assist.

Cameron Brink, la scelta numero 2 nel draft WNBA 2024, ha segnato il suo primo basket come membro degli Sparks a metà del primo quarto.

Brink, che ha chiuso con 11 punti, ha segnato la sua prima tripla con 1:30 nel terzo quarto. Il centro si è guadagnato una grande ovazione per aver respinto il tentativo di layup di Jade Melbourne più avanti nel secondo tempo.

Con gli Sparks in vantaggio per 82-79 nei minuti finali, gli Storm hanno avuto due possibilità di pareggiare. Ma Melbourne ha lanciato in aria il suo tentativo da tre punti e il tiro da tre punti di Kiana Williams è andato a buon fine.

Nia Clouden ha segnato due tiri liberi nel finale per ghiacciare la partita per Los Angeles.

Sabato mattina, le due squadre hanno condotto le loro sparatorie mentre gli Edmonton Oilers della NHL erano sul ghiaccio alla Downtown Community Arena, che fa parte del complesso Rogers Place.

Quando l’infermiera ha visto gli Oilers uscire dal ghiaccio, si sono abbracciati. Suo fratello è il difensore di Edmonton Darnell Nurse, che era a bordo campo sabato sera con la sua famiglia.

Kia Nurse ha detto che Edmonton è un posto speciale per lei perché è la base della squadra nazionale femminile canadese ed è anche una tifosa degli Oilers.

“Questa è un’arena davvero speciale”, ha detto. “Ho potuto vedere Darnell giocare parecchie partite qui e poter invitare lui e i suoi figli alla partita oggi, è davvero speciale perché non riesco a vederli così spesso dato che sono sempre qui quando sono a casa e viceversa.”

NOTE: Il gioco è iniziato con un momento di silenzio per le donne indigene uccise e scomparse. L’anziana Myrna Yellowbird delle Samson Cree Nations ha offerto una preghiera. … La WNBA ha giocato altre due partite pre-campionato fuori dagli Stati Uniti, a Monterrey, Messico (2004) e Manchester, Inghilterra (2011).

-

PREV Immobiliare: la Stoneweg di Ginevra rileva le attività europee di Cromwell
NEXT Il Carrefour International de Théâtre de Québec è tornato!