alla Fiera di u Casgiu, portabandiera del mondo rurale e della pastorizia corsa

alla Fiera di u Casgiu, portabandiera del mondo rurale e della pastorizia corsa
alla Fiera di u Casgiu, portabandiera del mondo rurale e della pastorizia corsa
-

A Fiera di u Casgiu si svolge il 4 e 5 maggio a Venaco. Una vetrina di qualità per il settore che richiama ogni anno un vasto pubblico. Ma anche professionisti che desiderano ricordare l’importanza della pastorizia nella società corsa. In un momento in cui la professione di pastore sta diventando poco attraente, alcuni giovani scelgono ancora di iniziare per passione.

La 27esima edizione della Fiera di u Casgiu punta sul futuro.

Sotto una tenda gremita, 32 pastori, produttori, trasformatori, anche alcuni giovani che vogliono riconnettersi con la pastorizia utilizzando le tecniche di ieri, considerando le problematiche di oggi.

Il futuro della pastorizia passa anche dal ritorno del pastore alla montagna, attraverso la transumanza. È questo il tema di cui si è parlato sabato 4 maggio nel cuore di un dibattito tra eletti e pastori corsi e bernesi.

L’obiettivo è parlare del futuro del pastore nel cuore della società corsa di domani.

Al di là del dibattito, quest’anno la fiera accoglie 137 espositori. Con più di 6.000 visitatori lo scorso anno, è oggi il vero portabandiera del mondo rurale e della pastorizia insulare.

Il rapporto di François-Albert Bernardi e Inès de Pampelonne:




durata del video: 00h02mn12s

Relatori: Virginie Tirroloni, produttrice di Vero; Jonathan Saez, Allevatore a Speloncato; Pierre-Mathieu Santucci, Sponsor della fiera, ex ricercatore sulla pastorizia presso l’INRAE



©France Télévisions


#French

-

PREV Partendo dal Brasile, questa barca fa tappa a Cherbourg con più di 3.000 turisti
NEXT Consultazione pubblica: numerosi cittadini favorevoli alla conservazione del Colisée de Québec