Campo filo-palestinese alla McGill: François Legault insiste e firma

Campo filo-palestinese alla McGill: François Legault insiste e firma
Campo filo-palestinese alla McGill: François Legault insiste e firma
-

Il primo ministro del Quebec, François Legault, è ancora convinto che l’accampamento filo-palestinese davanti all’Università McGill debba essere smantellato, anche se il ministro federale della Giustizia, Arif Virani, ha affermato giovedì sera che questa non è la politica di interferire con la giustizia.

• Leggi anche: Accampamento filo-palestinese a McGill: i manifestanti sono lungi dal voler andarsene

• Leggi anche: Accampamento filo-palestinese a McGill: la contromanifestazione filo-israeliana si svolge pacificamente

• Leggi anche: McGill: Legault chiede alla polizia di smantellare l’accampamento filo-palestinese

“Costruire un accampamento su un terreno appartenente ad un’università che non lo vuole è illegale”, ha affermato venerdì mattina durante una conferenza stampa sul turismo nella sua circoscrizione elettorale, su L’Assomption.

“Ci sono altri modi per mostrare la tua opinione”, ha aggiunto.

I manifestanti occupano l’area dell’università ormai da quasi una settimana.

Legalut spiega sui trasporti pubblici

La settimana scorsa, anche François Legault ha fatto commenti che hanno suscitato molte reazioni, definendo i sindaci “mendicanti”.

Questa dichiarazione è arrivata a seguito di una richiesta da parte delle città di ottenere finanziamenti per il trasporto pubblico.

“Capisco che i Comuni vorrebbero che facessimo di più, ma tutti devono fare uno sforzo”, ha spiegato.

Legault ricorda che “le grandi città pagano i loro dipendenti il ​​30% in più” rispetto a quelli del governo.

Lunedì prossimo, il ministro dei Trasporti, Geneviève Guilbault, incontrerà i sindaci per discutere del finanziamento dei trasporti pubblici.

-

PREV Il Festival della Natura all’Isola Adam 2024, buon piano gratuito in Val d’Oise
NEXT Incendi misteriosi seminano il panico nel villaggio di Thiemping