Patente digitale testata ad Appenzello

Patente digitale testata ad Appenzello
Patente digitale testata ad Appenzello
-

Una patente di guida per studente digitale viene testata nell’Appenzello Esterno.

Foto: KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

Nell’Appenzello Esterno viene testato il permesso per studente digitale (ePEC). Nel 2025 il progetto pilota sarà esteso ad altre categorie di autorizzazioni e a tutti i Cantoni.

Il progetto pilota è stato presentato venerdì a Herisau dal Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) e dal Canton Appenzello Esterno. L’obiettivo è testare l’infrastruttura della futura identità elettronica (e-ID). Questo è il primo documento di identità statale ufficiale in formato digitale.

Il progetto è realizzato dall’Ufficio federale di giustizia (UFG) e dall’Ufficio federale delle strade (USTRA), in collaborazione con l’associazione dei servizi automobilistici (asa) e il servizio automobilistico del cantone di Appenzello Rodi -Esterni.

Licenza digitale sullo smartphone

Dopo aver superato la prova teorica per la categoria B (autovetture), è possibile ottenere una patente di studente digitale del Canton Appenzello Esterno. L’ePEC viene salvata sullo smartphone del titolare in un portafoglio elettronico.

Durante una lezione di guida o una prova su strada, l’allievo conducente presenta un codice QR che può essere controllato dall’istruttore di guida o dall’ufficiale di polizia. L’ePEC è valida in tutta la Svizzera e nel Principato del Liechtenstein.

Il portafoglio elettronico e i necessari sistemi informatici sono stati sviluppati dalla Confederazione in collaborazione con l’ASA. L’ePEC consente di testare gli aspetti pratici dell’e-ID prima del suo lancio.

Progetto pilota per l’identificazione elettronica

Il progetto pilota lanciato nell’Appenzello Esterno dovrebbe fornire informazioni su come gli utenti utilizzano questo tipo di prove digitali. Di questi insegnamenti si terrà conto nello sviluppo dell’e-ID.

La Confederazione aveva già testato una carta d’identità elettronica per i suoi dipendenti nel 2022. Da marzo di quest’anno autorità e aziende hanno potuto sperimentare la futura infrastruttura di identificazione elettronica nell’ambito di un test.

Il progetto e-ID della Confederazione è diretto dall’UFG. La legge sull’identità elettronica è stata approvata a marzo dal Consiglio nazionale. Attualmente è all’esame del Consiglio degli Stati. L’entrata in vigore avverrà probabilmente nel 2026.

/ATS

#Swiss

-

PREV Una studentessa delle scuole superiori di Marmande racconta la sua incredibile esperienza con il Servizio Nazionale Universale
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News