Gaillac. Gaillaval nel Var

Gaillac. Gaillaval nel Var
Descriptive text here
-

L’edizione 2024 del Carnevale di Gaillac è stata un successo riconosciuto. Innanzitutto da un folto pubblico che ha seguito il corteo dal Pichery Park fino all’anfiteatro, Place de la Libération. Ma anche dalle compagnie partecipanti, dalle associazioni e dai gruppi musicali che aspettano solo di ritornare per la prossima edizione. La ricompensa che segue l’impegno è sempre un viaggio che unisce il gruppo di volontari. Quest’anno Christian Blanc e la sua squadra hanno scelto la costa del Var: cinque giorni e quattro notti di una bella fuga in Camargue (visita ad una mandria e mandria nel menu), poi una seconda giornata dedicata a Marsiglia con l’imperdibile Canebière, Old Port, Vélodrome, Panier, Pharo e Notre Dame de la Garde (salita in trenino). Il terzo giorno ha portato gli abitanti di Gaillac al porto di Tolone e Port-Grimaud: l’opportunità di vedere navi da guerra a grandezza naturale prima di un’escursione a Saint-Tropez e Port Grimaud. Il quarto giorno, dopo aver visitato il villaggio arroccato di Castellet, Gaillaval salpò al seguito dell’ammiraglio Christian Blanc per un giro in motoscafo nelle calette, ammirando le scogliere calcaree e le acque di rara purezza. Il quinto giorno è stato il ritorno, con sosta a Grau d’Agde (pranzo sul porto), visita ai Jardins du Paradis e cena a Lauragais prima dell’arrivo in serata a Gaillac. La squadra di Gaillaval è già impegnata a lavorare su un nuovo tema per il suo carnevale: che ne dici del dopo le Olimpiadi? È presto per dirlo, ma un Carnevale 2025 ci sarà: gli abitanti di Gaillac lo aspettano.

#French

-

PREV Descrizione dell’azienda 2L Collection riunisce Case dove
NEXT Realizzata a Bergerac un’operazione “Place Net” per combattere la tratta e la delinquenza