CULO: occhi ad Angers questo venerdì, testa a Guingamp sabato… E un piede in Ligue 1 da domenica?

CULO: occhi ad Angers questo venerdì, testa a Guingamp sabato… E un piede in Ligue 1 da domenica?
CULO: occhi ad Angers questo venerdì, testa a Guingamp sabato… E un piede in Ligue 1 da domenica?
-

Chiamati a sfidare sabato (19) l’En avant Guingamp (9°), in un posticipo della 36° giornata di Ligue 2, i Verdi (2°) saranno innanzitutto molto attenti all’incontro tra Angers (3°) e Pau (7° ), questo venerdì. Il minimo passo falso dei giocatori del Maine-et-Loire darebbe loro una wild card nella corsa per l’accesso alla Ligue 1.

Dallo scorso fine settimana e dalla sconfitta per 3-1 subita sul campo del Paris FC, la pressione è sui giocatori dello SCO Angers. Ora a due punti dall’AS Saint-Étienne, nuovo vice capolista dell’Auxerre, i giocatori di Alexandre Dujeux (3°) non hanno più il diritto di sbagliare. Anche un semplice pareggio, questo venerdì, durante l’accoglienza del Pau (7°)*, sarebbe un vantaggio offerto ai Verdi che si recheranno a Guingamp (9°)**, il giorno successivo, per la partita di chiusura della 36a giornata di Lega 2BKT.

Questa sera Olivier Dall’Oglio e tutti i sostenitori dell’ASSE potranno osservare in silenzio la prestazione dell’Angevin contro i Palois che non perdono in trasferta dalla trasferta di Dunkerque dell’inizio del mese scorso. L’allenatore del Saint-Etienne ha anche sottolineato che il Pau FC deve vincere per continuare a credere in un biglietto per gli spareggi di adesione. E visto che la SCO non è al meglio…

Tre assenti dalle fila del Saint-Etienne

Qualunque sia l’esito di questo confronto, l’ASSE dovrà vincere a Guingamp questo sabato. Per riportare gli angioini a cinque punti nella migliore delle ipotesi, per tenerli quattro punti dietro in caso di pareggio tra Angers e Pau, o per riportarli indietro prima di ospitare Rodez il fine settimana successivo.

E sarà senza Thomas Monconduit, squalificato per accumulo di cartellini gialli, e senza i due “Ibra”. Lo stato di forma di uno, Ibrahim Sissoko, infortunatosi ad un polpaccio durante il riscaldamento ad Ajaccio, è stato giudicato troppo scarso per rientrare nel gruppo mentre l’altro, Ibrahima Wadji, si è infortunato nuovamente nel fine settimana trascorso contro il Caen. La stagione (oscura) del senegalese è probabilmente già finita.

È probabile che Mahmoud Bentayg si unisca alla formazione titolare in assenza di diversi giocatori offensivi. ©www.asse.fr

A priori nulla di insormontabile per una squadra del Saint-Etienne che ha acquisito 35 punti in Ligue 2 nel 2024 (con 11 vittorie, due pareggi e tre sconfitte) e ha 19 lenzuola pulite in questa stagione (solo l’Inter sta facendo meglio nei cinque maggiori campionati europei e nelle rispettive seconde divisioni). Ma bisognerà comunque diffidare della squadra di Stéphane Dumont, che è al terzo posto per numero di tiri tentati in questa Ligue 2, dietro Auxerre e Bordeaux.

Prossimo lavoro per il portiere del Forézien, Gautier Larsonneur, e la sua difesa, la migliore del campionato (26 gol subiti), nella seconda miglior squadra ospite in L2 dietro all’AJ Auxerre, probabile futuro campione.

Rodolphe Montagnier

* Seguirà la partita sul canale L’Équipe questo venerdì 3 maggio alle 20.00.

** Partita a seguire su BeInSports sabato 4 maggio alle 19:00.

#French

-

PREV ProLigue: Cournon-d’Auvergne, una carta da giocare ad Angers per entrare nella top 10
NEXT 80 studenti occupano la loro biblioteca a Reims “fino a quando non avranno un incontro con l’amministrazione”