Morte di Nahel a Nanterre: domenica 5 maggio 2024 avrà luogo una ricostruzione

Morte di Nahel a Nanterre: domenica 5 maggio 2024 avrà luogo una ricostruzione
Morte di Nahel a Nanterre: domenica 5 maggio 2024 avrà luogo una ricostruzione
-

L’ufficiale di polizia imputato per omicidio volontario e i suoi colleghi presenti, testimoni… “Per la prima volta tutte le parti si confronteranno con la loro testimonianza sulla scena del crimine, è un momento forte”sottolinea Nabil Boudi, avvocato della madre di Nahel.

La diffusione sui social network di un video in cui un agente di polizia sparava a bruciapelo a un adolescente di 17 anni durante un blocco del traffico ha provocato diverse notti di violenti scontri.

Un miliardo di euro di danni

In tutta la Francia, gli incendi negli edifici e nelle infrastrutture pubbliche o i saccheggi dei negozi hanno causato danni per un miliardo di euro, secondo il Senato.

A Nanterre, non lontano dalla rotonda dove fu ucciso Nahel e dove avverrà la ricostruzione, alcuni edifici ne portano ancora tracce.

L’inchiesta sulla morte di Nahel, divenuta simbolo del dibattito sulla violenza della polizia, dovrà stabilire in particolare se l’uso delle armi da fuoco fosse legittimo.

Una prima versione della polizia, secondo cui l’adolescente si sarebbe precipitato verso il motociclista, è stata subito smentita dal video dei fatti, diffuso sui social network.

Liberato l’ufficiale di polizia

Per cinque mesi l’agente di polizia responsabile della sparatoria, Florian M., che all’epoca dell’incidente aveva 38 anni, è stato posto in custodia cautelare.

Ma a novembre è stato rilasciato e posto sotto controllo giudiziario dopo diverse richieste da parte del suo avvocato.

I giudici che hanno deciso di rilasciarlo hanno riconosciuto che esisteva ancora “discrepanze tra le diverse versioni fornite”ma quello “il rischio della consultazione” ora è apparso, “in questa configurazione, meno significativo” E “non può giustificare su questa base la continuazione della custodia cautelare”.

“L’informazione giudiziaria è progredita”, Sentite le parti civili ed i due agenti di polizia, hanno indicato i magistrati.

Lo sottolineano anche “se il disturbo dell’ordine pubblico permane”, “è inferiore alla data di collocazione in custodia cautelare”.

Dopo il rilascio di Florian M., Mounia, la madre di Nahel che lo ha allevato da sola, ha indetto una manifestazione alla quale hanno partecipato pacificamente alcune centinaia di persone.

“Un agente di polizia uccide un bambino, arabo o nero, diventa milionario ed esce di prigione, si riunisce pacificamente alla sua famiglia per le vacanze”, si è lamentata in un video, riferendosi al gattino che ha raccolto più di 1,6 milioni di euro a sostegno della famiglia dell’agente di polizia.

“È molto stressata, le fa riaffiorare brutti ricordi”stima Me Boudi, il suo avvocato.

L’avvocato di Florian M. non ha risposto alle richieste dell’AFP.


#French

-

PREV Vi spieghiamo in cosa consistono i corsi di empatia nelle scuole dell’Alta Garonna
NEXT Sequestrati un chilo di cocaina e 48mila franchi in contanti in un edificio di Losanna