Riciclaggio, mercati… le attività si moltiplicano a Les Insolites prima di aprire a Les Capucins

Riciclaggio, mercati… le attività si moltiplicano a Les Insolites prima di aprire a Les Capucins
Riciclaggio, mercati… le attività si moltiplicano a Les Insolites prima di aprire a Les Capucins
-

Di Amelie Thomas
pubblicato su

2 maggio 24 alle 15:56

Vedi le mie notizie
Seguire Côté Brest

Il caffè del riciclaggio Les insolites avrebbe dovuto aprire quest’autunno nei laboratori dei Capucins a Brest, ma finalmente sarà all’inizio del prossimo anno scolastico. I lavori inizieranno a giugno. La cella da 400 m2situato al Passage des Yannicks e des Ti-Zefs, di fronte a En Bériers Unknowns, deve essere riqualificato.

Nel frattempo sono in programma diversi incontri per farvi conoscere questo nuovo luogo, guidato da Green il giardino e riciclo Un po’ di R. Per portare avanti il ​​progetto, nell’agosto 2023 è stata creata una nuova associazione, Les insolites.

Dai piccoli elettrodomestici alle verdure

Le attività proseguiranno fino all’estate. Sabato 4 maggio, dalle 10 alle 18, Les Insolites aprirà le sue porte per una vendita di articoli per l’outdoor (attrezzatura da campeggio, giochi da esterno, ecc.). Sarà presente anche l’associazione Brest à pied et à vélo (Bapav) che gestirà un laboratorio di riparazione di biciclette (dalle 14:00 alle 18:00).

Mercoledì 15 maggio, tempo di merenda e a Repair’café, laboratorio di riparazione di piccoli elettrodomestici orchestrato da Un peu d’R (14:00-18:00). Sabato 25 maggio, Brest entoys offrirà uno spuntino puzzle (14:00-18:00).

L’azienda di riciclaggio intende organizzare una nuova vendita il 1ehm Giugno. Il 26 giugno si svolgerà il mercato. L’obiettivo è vendere le verdure della fattoria urbana Quelibelle, creata da Vert le jardin a Quéliverzan. Altre due sono previste, il 26 luglio e il 30 agosto, e si terranno in Place des Machines, tenendo conto dei lavori.

Lo spazio di 400 m2 sarà oggetto di lavori quest’estate ©Amélie Thomas

Incontri sulle transizioni

Questi incontri offrono una panoramica delle ambizioni di Les Insolites, “un luogo di incontro con una programmazione legata alle transizioni (ecologiche, sociali ed economiche) e consumo responsabile“, presenta Charlotte Leroy, la sua direttrice. Le proposte verranno avanzate da Les Insolites ma anche dalle associazioni locali.

Il sito, particolarmente vasto, sarà suddiviso in tre spazi dove il pubblico potrà circolare liberamente. Uno sarà dedicato all’intrattenimento, un altro al riciclaggio e, al centro, il bar. I visitatori potranno sedersi per godersi un drink e fare il pieno. Nel menù sarà presente una piccola proposta di ristorazione, dolce e salata.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

-

PREV Morbihan: straordinaria generosità dopo il passaggio di un mini-tornado
NEXT Elettricità: Rösti è alla vigilia di una vittoria clamorosa