Nazionale 3: Arcachon La Teste più che mai in corsa per la salita

Nazionale 3: Arcachon La Teste più che mai in corsa per la salita
Descriptive text here
-

Domenica 28 aprile, decisiva la vittoria contro i Corréziens d’Objat. Il giorno prima l’Angers, il loro diretto concorrente, aveva vinto contro il Bléré Val de Cher e si era portato in testa al girone. Loïc Cambérou, allenatore dell’ALTHBC, sapeva che la partita sarebbe stata difficile: “a Objat, sarà…

Domenica 28 aprile, decisiva la vittoria contro i Corréziens d’Objat. Il giorno prima l’Angers, il loro diretto concorrente, aveva vinto contro il Bléré Val de Cher e si era portato in testa al girone. Loïc Cambérou, allenatore dell’ALTHBC, sapeva che la partita sarebbe stata difficile: “a Objat sarà questione di vita o di morte. »

Come in occasione della vittoria ad Angers di un mese fa, i giocatori hanno dato prova della loro migliore pallamano contro una squadra della Corrèze che era in testa alla classifica dall’inizio della stagione. Ci sono stati ovviamente i 10 gol di Théo Vilatte, i 7 di Thibault Pons e le 18 parate del portiere Yohann Dejean, ma è tutta la squadra a dover fare i complimenti, come sottolinea il presidente Denis Des Touches: “È stata una partita molto dura e partita impegnata. I giocatori hanno mostrato molta intelligenza e non sono caduti nella trappola. Erano molto professionali, concentrati e lucidi. »

Durante i primi 15 minuti della partita, le due squadre sono rimaste testa a testa prima che l’ALTHBC prendesse il vantaggio e portasse 7 a 12 al 20° minuto.eprima di perdere questo vantaggio e chiudere il primo tempo in parità, 15-15.

Sulla corda

Il secondo tempo è come il primo, le due squadre non si arrendono. Tuttavia, i giocatori dell’ALTHBC saranno in vantaggio di 2 gol (30-32) a 2 minuti dal fischio finale, prima di essere raggiunti dagli avversari. A un minuto dalla fine le due squadre sono in parità, 32 pari. “In quel momento dovevamo concentrarci di nuovo, giocare in difesa ed essere decisivi”, dice il capitano e perno Yoan Specia.

L’allenatore dell’ALTHBC decide quindi di chiamare un time-out con possesso di palla in vantaggio. Yoan Specia dice che “si trattava di preparare una sequenza e di assicurarsi che Objat avesse il minor tempo possibile per pareggiare. » La strategia ha dato i suoi frutti poiché nella sequenza di gioco il pivot ha segnato il gol decisivo. Mancavano solo pochi secondi alla fine e i giocatori del Basin potevano finalmente esultare e assaporare questa grande vittoria, 32-33.

Durante tutta la partita, sono stati incoraggiati dai loro tifosi accorsi alla Corrèze. Il presidente li ha ringraziati, così come il capitano.

“Qualcosa di pazzesco”

Mancano due partite alla fine del campionato. L’ALTHBC giocherà in trasferta il 4 maggio contro i Girondins de Bordeaux e ospiterà la squadra di Sautron il 25 maggio. Se Yoan Spécia riconosce che il calendario è piuttosto favorevole, ritiene che ci siano ancora “due finali da giocare”: “Siamo concentrati sulla partita contro i Girondini. Resta un derby. »

Contro Sautron vogliono finire bene nella loro stanza. Denis Des Touches non dimentica di citare l’“intelligenza tattica” di Loïc Cambérou. Sa anche che mancano due partite per risalire. “Sono un giovane presidente e sto vivendo tante grandi cose con quattro salite in cinque anni e forse una quinta a breve. È una cosa pazzesca. »

#French

-

PREV Le cabaret de la Méduse La commedia di Limoges Limoges giovedì 2 maggio 2024
NEXT Zelenskyj annulla il viaggio in Belgio previsto “nei prossimi giorni”