Coppa dei Campioni – “Se siano rigorosi, i tolosani dovrebbero passare facilmente”, analizza Christophe Laussucq (Bordeaux-Bègles)

Coppa dei Campioni – “Se siano rigorosi, i tolosani dovrebbero passare facilmente”, analizza Christophe Laussucq (Bordeaux-Bègles)
Coppa dei Campioni – “Se siano rigorosi, i tolosani dovrebbero passare facilmente”, analizza Christophe Laussucq (Bordeaux-Bègles)
-

Christophe Laussucq, capo della difesa dell’Union Bordeaux-Bègles, è d’accordo sulla semifinale tra lo Stade Toulouse e gli Harlequins, che hanno eliminato la sua squadra nel turno precedente. E secondo lui gli inglesi sono ben lungi dall’essere i favoriti dello Stadium.

Che lezione hai imparato dall’eliminazione contro gli Harlequins nei quarti di finale?

Davvero non so se siano stati loro a sorprenderci o se sia stato più il frutto della debolezza della nostra prestazione. Questa è stata la sensazione dello staff dopo la partita. Come abbiamo potuto essere così cattivi in ​​questa partita?

Non vi hanno sorpreso, insomma…

Avevamo individuato chiaramente le loro qualità. È difficile spiegare questa performance deludente, soprattutto in settori che solitamente non ci mancano.

Cosa sapevi esattamente di questa squadra?

Sapevamo che in attacco era una squadra molto forte che contava anche su grandi singoli. E ce l’abbiamo fatta in difesa, in conquista diretta… Mentre la mischia, di solito, regge piuttosto bene. Quel giorno ce lo siamo perso completamente. Il nostro inizio di partita è stato molto scarso in termini di investimenti, impegno e abbiamo lasciato che prendessero un grande vantaggio, troppo facilmente. Per questo non siamo rimasti sorpresi dalle loro qualità, ma siamo rimasti soprattutto delusi dalla nostra prestazione.

In effetti, è difficile incolpare Maxime Lucu per questa trasformazione fallita negli ultimi istanti…

Abbiamo segnato 41 punti ma non erano 43 quelli che dovevamo segnare, soprattutto non dovevamo concederne 42. Siamo stati catastrofici in molte aree del gioco La verità è lì, non si tratta della trasformazione del povero “Max”. fine. Oltretutto alla fine nello spogliatoio nessuno lo biasimava. Tutti erano consapevoli che eravamo pessimi in mischia, in difesa e non abbastanza efficaci in attacco. Avevamo individuato in Evans un buon graffiatore, in Esterhuizen una forza penetrante… Non ci vedevamo in bella figura, ma venivamo da una vittoria di 50 punti contro i Saracens che tre settimane fa ne avevano segnati 40 contro gli stessi Harlequins. Inconsciamente… Abbiamo commesso un errore nella preparazione.

A Bordeaux questa squadra inglese ha dimostrato molto carattere…

La nostra partenza è stata completamente pasticciata e nonostante tutto siamo tornati in gara, abbiamo segnato molti punti. Li abbiamo comunque sfidati, creato un gran numero di occasioni… Pensavamo che sarebbero andati in break ma abbiamo continuato a commettere errori. Facciamo anche un test in uscita dal campo, a dieci minuti dalla fine, che permette loro di tornare davanti. Tutta la partita è stata un susseguirsi di errori, mancanza di impegno e questo ha dato loro speranza.

Il Tolosa dovrebbe limitare il gioco per limitare questi Arlecchini di Marcus Smith?

No, non la penso così. Perché gli Arlecchini sono bravi in ​​attacco, ma hanno ancora grandi punti deboli. L’attaccante a 5 si muove poco e in difesa ci sono delle lacune. I residenti di Tolosa se la sono giocata e li hanno battuti segnando 40 punti in casa! Essendo rigorosi nella conquista e nella difesa, i tolosani vinceranno facilmente. Ma sicuramente non si tratta di provare a giocare di meno.

Una presenza in partita aperta non sarebbe una risorsa per gli inglesi?

Anzi ! Essendo vigili e precisi sulla conservazione, perché rimane una buona squadra contro, il Tolosa, se sarà rigoroso dove non siamo stati noi, passerà facilmente secondo me. In attacco, sono molto difficili da fermare. E di fronte a una difesa relativamente debole, penso che troveranno rapidamente i difetti.

Sembri fiducioso per i tuoi connazionali dell’Alta Garonna…

Basta registrareard i loro risultati nel campionato inglese: concedono molti punti, è una squadra poco costante in queste prestazioni. Francamente sì, sono fiducioso per il Tolosa. Poi direi che è una semifinale in casa e loro sono abituati a questi incontri. Secondo me non dovrebbero avere difficoltà come noi, ad esempio, nella mischia o nel portare palla in difesa. E lo ripeto: se avessero ragione anche in questo, vincerebbero facilmente. Come è avvenuto nella fase a gironi.

-

PREV Israele e Hamas in guerra | Il Canada sanziona quattro “coloni estremisti” israeliani in Cisgiordania
NEXT Il Canada sanziona i coloni israeliani estremisti della Cisgiordania che minano la soluzione dei due Stati