Tutto quello che c’è da sapere sul centro sanitario SOS Medici appena inaugurato a Nizza

Tutto quello che c’è da sapere sul centro sanitario SOS Medici appena inaugurato a Nizza
Tutto quello che c’è da sapere sul centro sanitario SOS Medici appena inaugurato a Nizza
-

Questo nuovo centro sanitario si trova in avenue Lyautey a Nizza. È stato inaugurato in pompa magna perché la mancanza di medici è crudele, anche nella quinta città più grande della Francia. Permetterà alle persone in una situazione di emergenza non vitale di beneficiare di una consulenza entro il giorno della fissazione dell’appuntamento.

“Questa è la struttura che vorremmo avere in ogni distretto di Nizza con medici di medicina generale e di pronto soccorso, disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, al servizio dei pazienti!”.

La dottoressa Joëlle Martinaux ha appena lasciato il suo turno al pronto soccorso SAMU 15. Tornare a casa e dormire è fuori discussione. Sempre molto coinvolto e pieno di entusiasmo, il fondatore della Piattaforma di Teleconsulto Medico e Sociale, ex direttore, per 30 anni, di SOS Medici, non poteva immaginare di essere presente altrove se non all’inaugurazione di questo nuovo strumento sanitario installato

Lei è inesauribile: “Questo Centro adempirà la missione di compensare, inoltre, la carenza di medici in un quartiere che soffre per il pensionamento di molti colleghi. È un luogo che rafforzerà questa parte orientale della città di Nizza in termini di consultazione dei pazienti. Ma SOS Medici non dimentica il DNA delle visite mediche a domicilio! E soprattutto, aggiunge, chiarire che non siamo in concorrenza con i medici privati ​​che mettono tutte le loro energie al servizio dei pazienti. Siamo un rinforzo per garantire la continuità delle cure. »

Stessa storia con Hervé Cael, presidente regionale del Consiglio dell’Ordine dei medici che trova questa nuova offerta di trattamenti molto interessante. “ Ha il grande merito di fornire la bobologia, ma anche la gestione delle patologie croniche e le visite domiciliari in collaborazione con SOS Medici. »

>>

All’angolo tra rue Justin Montolivo e avenue Marechal Lyautey, il centro sanitario SOS Medici.

© Hélène France FTV

Il dottor Erick El Baze è il medico SOS Medici più anziano sul campo. Ha ricoperto questa carica per 32 anni. Ricorda le ore di lavoro da subito molto intense: “Itè una specie di rullo compressore che non ci permette di rallentare, spiega. Non ce ne rendiamo conto e all’improvviso sono passati 10, 20, 30 anni. La richiesta è così grande che questo Centro sanitario non ridurrà la quantità di lavoro da svolgere. Sei milioni di francesi non hanno un medico e altri non lo vogliono nemmeno! Quindi quando c’è un problema, la gente chiama il 15 se c’è un’emergenza vitale oppure chiamano noi, solo che, quando arriviamo a casa, potremmo dover affrontare noi stessi un’emergenza vitale…”

Il nuovo Centro Sanitario SOS Medici dispone di 12 medici che si alterneranno e il dottor Nicolas Rossi è uno di loro.

Per noi l’obiettivo è anche diversificare la nostra attività. Integra il nostro lavoro di visita a domicilio. Ci permette di riunirci e lavorare insieme invece di stare sempre soli nelle nostre macchine. Forse avremo meno difficoltà a reclutare…

Il centro medico SOS Medici è operativo dalle 9:00 alle 22:00, con un cambio di turno tra gli operatori sanitari ogni giorno intorno alle 15:00. Funziona solo su appuntamento fissato il giorno stesso, vale a dire per le emergenze. È aperto 7 giorni su 7, compresi i fine settimana e i giorni festivi. Lì possono essere effettuate medicazioni e suture. È disponibile l’attrezzatura per eseguire un elettrocardiogramma.

Il centro si trova in 2 rue Justin Montolivo, angolo tra rue Justin Montolivo e avenue du Maréchal Lyautey:

Dei 12 medici reclutati, solo una donna. Alexandra Fouché è l’unica professionista donna della squadra. “ So che molte delle mie sorelle temono le visite a domicilio, perché hanno paura delle aggressioni, della violenza, di ritrovarsi sole in case popolari o con persone che hanno disturbi psichiatrici e che a volte possono diventare molto aggressive. »

La giovane donna, che effettua visite domiciliari solo di giorno, ed è un’esperta presso la SAMU e il Servizio di Accesso alle Cure, ha lavorato 10 anni di notte per SOS Medici. “ Mi sono fermato per stanchezza” lei dice, ma, anche se non sono mai stato aggredito fisicamente, ho avuto comunque qualche spavento, come il lancio di oggetti contro l’auto. Quando ho lavorato a Cannes/Grasse, è stato con popolazioni dove c’è meno povertà e quindi in quartieri meno difficili. Non per niente ora disponiamo di un segnale acustico direttamente collegato alla polizia che registra le conversazioni. »

Il team del nuovo Centro sanitario è generalmente piuttosto giovane. Nonostante tutto, il reclutamento non è facile. Il dottor Erick El Baze ne discute con i suoi colleghi : “Il deterioramento è iniziato 5 o 6 anni fa quando un’intera generazione di medici ha cominciato ad andare in pensione e da un anno è stato un tracollo. Anche chi vuole dare ai propri pazienti non riesce a trovare sostituti e più della metà dei medici di base ha più di 55 anni. La professione non è più attraente e mentre facciamo una visita a domicilio, un medico dello studio fa quattro consultazioni ! Anche con l’aumento previsto dal Presidente della Repubblica, ci vorranno 10 anni per colmare queste lacune con l’arrivo di nuovi praticanti. »

>
>

SOS Medici apre un centro di consultazione su appuntamento durante il giorno.

© Hélène France FTV

Lo avremo capito, bisogna aumentare il numero dei centri medici come questo.

Nel 2023 la Francia contava 68 milioni di abitanti. Erano 60 milioni circa 20 anni prima, con un aumento di 8 milioni e, tra questi, sempre più anziani di cui nessun leader politico ha tenuto conto per adattare questa crescita demografica all’offerta di cure (medici, infermieri, fisioterapisti, operatori sanitari). .

Il Centro sanitario SOS Medici, che ha l’immenso merito di esistere, resta una goccia d’acqua in un oceano di desertificazione medica. Joëlle Martinaux spera di poterne creare di nuovi in ​​diversi altri quartieri dei 5e città in Francia.

Informazioni pratiche:

  • Telefono nazionale: 36 24 (0,15 €/min)
  • Telefono locale: 04 93 85 01 01
  • Indirizzo : 2 Rue Justin Montolivo a Nizza.

-

PREV La politica dell’UE. Gli Stati membri concordano su un’unica entità per supervisionare il mercato dell’idrogeno
NEXT Goccia fredda sulla Francia: perché tanta instabilità e quando tornerà il sole?