Lutto perinatale: una cerimonia per i bambini deceduti

-

Un omaggio ai bambini morti prima o subito dopo la nascita

Pubblicato oggi alle 17:35

La meditazione avrà luogo intorno ai 49 rintocchi. “Una sepoltura effimera e permanente, come quella dei bambini scomparsi”, come la definisce la Città di Ginevra per rendere omaggio ai bambini morti prima o subito dopo la nascita. La cerimonia annuale per i propri cari che vivono un lutto perinatale è organizzata dalla Città di Ginevra e l’associazione Kaly, questo sabato 4 maggio alle 11:00 al cimitero di Saint-Georges.

I genitori potranno scrivere messaggi personali prima di infilarli all’interno di un carillon che verrà poi appeso a un cedro centenario nel cimitero di Saint-Georges. I suoni dei rintocchi formano poi un concerto sotto l’effetto del vento. Un’opera immaginata dal 2016 dall’artista Carmen Perrin.

Una o due famiglie al giorno

“Questa cerimonia offre uno spazio di contemplazione sul difficile cammino del lutto. È una testimonianza del nostro sostegno alle famiglie che si trovano ad affrontare la terribile perdita di un bambino non ancora nato”, sottolinea Christina Kitsos, vicepresidente del Consiglio di amministrazione, responsabile del Dipartimento per la coesione sociale e la solidarietà.

E ricordare che in Svizzera il lutto perinatale colpisce ogni giorno una o due famiglie: «Queste prove dolorose e traumatiche rimangono ancora un tabù nella nostra società. È fondamentale parlare apertamente, sostenere i genitori in lutto, fornire informazioni e riconoscere collettivamente queste tragedie”.

A questo punto troverai ulteriori contenuti esterni. Se accetti che i cookie vengano inseriti da fornitori esterni e che i dati personali vengano quindi trasmessi loro, devi consentire tutti i cookie e visualizzare direttamente i contenuti esterni.

Consenti i cookiePiù informazioni

Lorena Fasler è giornalista presso la Tribune de Genève dal 2018. In precedenza ha lavorato per RTS info. Copre in particolare temi legati alla famiglia, alla salute e copre la città di Veyrier. Ha conseguito un master presso l’Accademia dei media e del giornalismo dell’Università di Neuchâtel.Più informazioni @LorraineFasler

Hai trovato un errore? Segnalacelo.

0 commenti


#Swiss

-

PREV Riflettori puntati sull’Associazione Portoghese Cuore dell’Hérault
NEXT Fedeli alla posta, anche nei giorni festivi!