Evento per il 25° anniversario di Effendi al Leone d’Oro

-

30 aprile 2024: Giornata internazionale del jazz e evento di anniversario per l’etichetta jazz del Quebec Effendi che si è svolto presso l’incantevole cabaret Lion d’or. I pianeti erano allineati per una serata fantastica. Il nostro fotografo Pierre Langlois era presente. Torniamo all’evento.

Effendi

Concretamente Effendi conta: 172 album, 2024 concerti, 124 tournée nazionali e internazionali, 170 nomination a vari gala che hanno fruttato 89 premi. Tutto questo, da parte di un’etichetta che non aveva alcuna ambizione di conquistare il mondo, nessun piano a lungo termine, ma piuttosto il desiderio di servire la comunità jazz locale, dando loro gli strumenti per, ad esempio, registrare. Con il senno di poi, questi risultati incutono rispetto.

SuperNova 4

Una supernova è la spettacolare esplosione di una stella che, esplodendo, rilascia abbastanza energia da eclissare qualsiasi altra cosa nella sua galassia per settimane o mesi. Al Leone d’Oro, in questo giorno di anniversario, l’obiettivo di SuperNova 4 non era quello di brillare o mettere in ombra nessuno, ma piuttosto di onorare il lavoro svolto da Alain Bédard e tanti collaboratori per 25 anni. Come in ogni supernova, l’energia era lì, il quartetto formato da Jean Derome (sassofono baritono, contralto, flauto), Félix Stüssi (piano), Normand Guilbeault (contrabbasso) e Pierre Tanguay (batteria) ha suonato con entusiasmo brani di i loro primi due album. Il gruppo ci ha presentato un jazz moderno con sfumature di tradizione.

Philippe Côté e François Bourassa

La seconda parte è stata affidata a due musicisti al top della loro arte: François Bourassa, pianista, compositore ed improvvisatore eccezionale, e Philippe Côté, sassofonista e compositore rinomato per aver scritto opere per grandi ensemble. Insieme ci hanno offerto una musica contemporanea piena di silenzi e mistero. Un momento introspettivo che oscilla tra la musica classica e il jazz, musica che richiede un’esperienza di ascolto profonda per apprezzarla appieno. È un viaggio sonoro a cui siamo stati invitati, un’esperienza da rivivere a casa fin dal loro album Confluenza recepisce bene quanto ascoltato dal vivo.

Trio Gentiane MG

È stato il trio di Gentiane MG, rivelazione di Radio-Canada 2019 e premio OPUS scoperta dell’anno 2020, ad avere il compito di chiudere questa parte della serata. Il classico trio di pianoforte, contrabbasso e batteria ci ha offerto un jazz molto ritmato, a tratti impressionistico. Una grande prestazione che contrastava con le prime due parti.

A questa bella serata di musica è seguito un momento con il fondatore di Effendi Alain Bedard e una jam session.

Auguriamo lunga vita a Effendi!

-

PREV Una bambina di 5 anni e suo padre trovati morti nel Pas-de-Calais
NEXT Una megattera osservata al largo di Sainte-Rose, la stagione 2024 viene lanciata a Reunion