Coprifuoco per i minorenni a Nizza: ecco cosa rischiano i delinquenti

Coprifuoco per i minorenni a Nizza: ecco cosa rischiano i delinquenti
Coprifuoco per i minorenni a Nizza: ecco cosa rischiano i delinquenti
-

Mercoledì sera a Nizza è entrato in vigore il coprifuoco dalle 23:00 alle 6:00 per i minori di 13 anni e in un quartiere per i minori di 16 anni.

Deve durare almeno due mesi e potrà essere rinnovato.

Cosa rischiano i delinquenti? Elementi di risposta.

Segui la copertura completa

Violenza tra i giovani: un fenomeno sempre più preoccupante

Christian Estrosi, sindaco di Horizons a Nizza, lo ha annunciato la settimana scorsa e si è affrettato a metterlo in atto. Mercoledì 1 maggio nella sua città è entrato in vigore il coprifuoco per i minori di 13 anni dalle 23:00 alle 6:00. Si applicherà “nel periodo estivo e in tutti i punti di raccolta”, Lo ha detto l’assessore in un comunicato. Diversi quartieri sono interessati dal provvedimento (Las Planas, Ariane, Bon Voyage, Saint-Roch, ecc.) ma anche il centro storico di Nizza, dove “non si indebolisce l’accusa dei minori in atti di delinquenza come vittime o autori” nel 2024.

Il coprifuoco è ancora più rigido nel quartiere di Moulins, con l’applicazione di obblighi non per gli under 13, ma per quelli under 16. Secondo le parole del sindaco, in un documento che TF1info ha potuto consultare, il quartiere di Moulins lo è “in preda ad un endemico traffico di droga (…) con minori spesso reclutati da adulti come vedette o venditori”. Per giustificare ulteriormente questo caso specifico, l’assessore ricorda anche che dei 1000 arrestati in questo quartiere in relazione a questo traffico di droga, il 52% sono minorenni.

I giovani rispetteranno la misura? Se non lo fanno, vanno incontro a sanzioni. TF1info esamina le conseguenze dei trasgressori.

Scortato dalla polizia

Lo precisa l’articolo 2 del decreto“in caso di necessità motivata da circostanze di emergenza o di pericolo per sé o per altri, qualsiasi minore di anni 13 in violazione” con le regole del coprifuoco “potrebbe essere riportato a casa sua dalle forze di sicurezza interne dopo aver constatato questa violazione.”

All’articolo 3, il decreto lo precisa“verrà effettuato un richiamo all’ordine” ai minorenni e così via “I genitori ne verranno informati”.

E in caso di recidiva?

In caso di recidiva, conformemente alle disposizioni dell’articolo R.610-5 del codice penale, le violazioni degli obblighi previsti dall’ordinanza “sarà punito con la multa prevista per le contravvenzioni di 1a classe”. L’importo della sanzione è di 38 euro al massimo per le contravvenzioni di 1a classe.

Abbandono minore

Lo aggiunge il decreto “se i fatti fanno ritenere che sia possibile l’abbandono di minori, verrà inviata una segnalazione al pubblico ministero sulla base delleArticolo 40 del codice di procedura penale.”

  • Leggi anche

    Violenza tra i giovani: Nizza opta a sua volta per il coprifuoco per i minori di 13 anni

Un simile coprifuoco era già stato istituito a Nizza dal 2009 ma è stato abbandonato durante l’epidemia di Covid nel 2020. Questo nuovo coprifuoco a Nizza è previsto per due mesi. Non lontano, a Cagnes-sur-Mer, dal 2004 è in vigore il coprifuoco per i minori di 13 anni. Un divieto che, secondo il comune, “parte di una politica globale” comprese altre misure per i giovani.

Le città di Béziers (Hérault), guidate da Robert Ménard, di estrema destra, e Pennes-Mirabeau (Bouches-du-Rhône) hanno adottato una misura simile la settimana scorsa. Coprifuoco per i minorenni in vigore anche a Pointe-à-Pitre, in Guadalupa, per un periodo di un mese “rinnovabile”.


COME.

-

PREV Il Quebec ha quasi esaurito tutti i suoi lavori estivi occasionali
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News