La Promenade des Anglais di Nizza compie 200 anni, un ritorno ad uno dei lidi più famosi

La Promenade des Anglais di Nizza compie 200 anni, un ritorno ad uno dei lidi più famosi
La Promenade des Anglais di Nizza compie 200 anni, un ritorno ad uno dei lidi più famosi
-

Prima del Negresco, cosa c’era?

Durante la prima metà dell’Ottocento e dopo l’annessione del 1860, lungo il litorale mutevole furono costruite ville. Case affascinanti, eleganti, delimitate da giardini e palme, ma con architetture eterogenee. A poco a poco lasceranno il posto a edifici a più piani.

La villa più antica è ancora lì: questa è la villa “costruito da Lady Rivers nel 1787 e divenuto – dopo essere appartenuto al banchiere Carlone – proprietà di Madame Heine, che lo cedette allo Stato per farne una casa di riposo per ufficiali. Fu, nel 1807 e nel 1813, residenza di Paolina Borghèse, sorella di Napoleone”. Altre ville famose sono scomparse: quella che divenne proprietà del cavaliere Avigdor, affittata nel 1856 dall’imperatrice Alexandra-Feodorovna e, nel 1858, dal re del Württemberg, quella che ospitò l’imperatrice Alexandra nel 1849 ad ovest del Valle del Mantega, quella detta Villa Romanoff, “dove la prodigiosa Marie Bashkirtseff trascorse la sua giovinezza…”

Sul sito del Westminster Hotel c’era una villa dove “soggiornarono, nel 1833, Hussein Dey di Algeri, e, nel 1858, Meyerbeer”. C’era anche un convento, risalente al 1854.

Anche lui lo era “Collegio francese dove sono cresciute la maggior parte delle ragazze della buona società nizzarda”. Al suo posto fu eretto l’emblematico Negresco, inaugurato nel gennaio 1913.

#Belgique

-

PREV La Sarraz: Verso la tutela della villa Wiederkehr
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News