Atosca apre agli studenti il ​​cantiere dell’A69

Atosca apre agli studenti il ​​cantiere dell’A69
Atosca apre agli studenti il ​​cantiere dell’A69
-

Il cantiere dell’autostrada A69, con sede a Puylaurens, ha accolto negli ultimi giorni un pubblico un po’ insolito. Sono gli studenti del liceo Germaine Tillion di Castelnaudary, settore Lavori Pubblici della BTS, venuti a visitare diversi punti del cantiere, tra Castres e Cuq-Toulza.

Jean-Marc Castel è uno degli insegnanti: “è interessante, ci permette di studiare i lavori di un cantiere di grandi dimensioni. In classe, gli studenti hanno meno paura dei cantieri. Hanno potuto vedere soprattutto le macchine che lavorano in sterro nella vita reale.”

Mohammed Mustafa, 19 anni, uno di questi studenti, ha potuto scoprire queste macchine, i “raschiatori”, nonché i ponti superiori in costruzione. “È impressionante. In classe lo vediamo solo sul computer. Vediamo il numero di persone e di macchine su questo tipo di sito!”

Baptiste e Matéo, due studenti in apprendistato, abituati a progetti più modesti, “hanno scoperto questo progetto su una scala diversa. Le attrezzature e le macchine sono impressionanti”.

“Torneremo tra qualche mese”, assicura il loro insegnante, “per vedere come procede il cantiere”. Nathan, ingegnere metodico in formazione presso Atosca, è rimasto soddisfatto di questa visita che ha accompagnato, la prima. “È interessante mostrare agli studenti di questo settore di attività come viene gestito un grande progetto di questo tipo, soprattutto perché potrebbe essere loro richiesto di svolgere dei tirocini qui”.

-

PREV il laboratorio fotografico Utlarc espone alla Galerie La Source
NEXT Erano 450 alla parata del 1° maggio a Nevers, per proteggere la Borsa del Lavoro dagli interessi locali e gli stipendi base dalla rapacità globale. [Vidéo]