Sanzioni, quartieri colpiti… Quello che c’è da sapere sull’entrata in vigore del coprifuoco a Nizza

Sanzioni, quartieri colpiti… Quello che c’è da sapere sull’entrata in vigore del coprifuoco a Nizza
Descriptive text here
-

Il coprifuoco per i minorenni entrerà in vigore questo mercoledì, 1° maggio a Nizza, e durerà fino al 31 agosto. Riguarda i bambini sotto i 13 anni o sotto i 16 anni a Moulins.

In vigore fino al 2009, a Nizza ritorna il coprifuoco per i minorenni. Il provvedimento era stato revocato durante il periodo del Covid-19, ha ricordato il sindaco Christian Estrosi a BFMTV.

• Dalle 23:00 alle 6:00

Il coprifuoco inizia mercoledì 1° maggio e si applicherà fino al 31 agosto per coprire “il periodo estivo e tutti i punti di raccolta della città”, ha precisato in un comunicato la città di Nizza. La misura è in vigore tutti i giorni dalle 23:00 alle 6:00.

“Il fatto che un bambino sotto i 13 anni stia di notte con i suoi genitori non dovrebbe essere il risultato della volontà di un sindaco, dovrebbe essere il risultato del buon senso dei genitori e della legge”, ha dichiarato il sindaco di Nizza alla stampa pubblicazione. Da parte sua, Juliette Chesnel-Le Roux, eletta ecologista dell’opposizione a Nizza, denuncia “un’operazione di comunicazione”.

• 13 o 16 anni

Diversi quartieri della città sono interessati dall’applicazione della misura: il settore Las Planas, i settori Ariane, Bon Voyage, Pasteur, Saint Roch e Pilatte-Lorrain, il settore Trachel Gare du Sud, il centro città e il settore Vieux -Nice , i settori Madeleine, Jean Vigo e Moulins.

Il perimetro in cui vige il coprifuoco a Nizza. – Città di Nizza

In questi settori vige il coprifuoco per i minori di 13 anni che si trovano negli spazi pubblici senza essere accompagnati da un genitore. Ad eccezione del quartiere di Moulins dove il coprifuoco riguarda i minori di 16 anni “considerate le particolarità del quartiere”, precisa la città nel suo decreto.

• Situazione specifica a Les Moulins

Il comune giustifica la situazione specifica di Moulins con un quartiere “in preda ad un traffico endemico di droga” con 1.000 arresti legati al traffico di droga di cui “il 52% delle persone coinvolte (…) sono minorenni”, si legge in il decreto comunale.

“Questi minori vengono spesso reclutati da adulti come vedette o venditori, a causa della loro età, per il traffico di droga”, continua il comune.

Tuttavia, per l’ambientalista eletta Juliette Chesnel-Le Roux, questa misura “stigmatizza un quartiere”. “Non risolverà il traffico di droga a Moulins e prendere di mira un quartiere per questa fascia d’età metterà ulteriormente a dura prova i rapporti tra adolescenti e polizia”, giudica.

• Richiamo all’ordine o multa

In caso di mancato rispetto del coprifuoco, qualsiasi minore interessato “potrà essere riportato a casa dalle forze di sicurezza interne dopo aver constatato questa violazione”, spiega il comune. Se recidiva può essere applicata una multa di prima classe per un importo massimo di 38 euro.

“Ciò darà più lavoro ai miei colleghi in divisa, ma anche ai miei colleghi della magistratura”, lamenta Laurent Alcaraz, delegato dipartimentale del sindacato di polizia dell’Alleanza, presso BFM Nice Côte d’Azur.

Il sindaco di Nizza vorrebbe anche istituire dei corsi obbligatori per i genitori in caso di recidiva, pena la perdita dei benefici messi a disposizione dalla città.

I più letti

-

PREV Canada e Stati Uniti annunciano investimenti in minerali critici
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News