Il fuggitivo più ricercato del Canada arrestato nel PEI in relazione all’omicidio di Toronto

Il fuggitivo più ricercato del Canada arrestato nel PEI in relazione all’omicidio di Toronto
Il fuggitivo più ricercato del Canada arrestato nel PEI in relazione all’omicidio di Toronto
-

Un sospettato di una sparatoria mortale avvenuta nella zona est di Toronto la scorsa estate è stato arrestato a Charlottetown, appena una settimana dopo essere stato in cima alla lista dei fuggitivi più ricercati del Canada.

Michael Bebee, 35 anni, è stato arrestato senza incidenti dalla polizia di Charlottetown in un negozio in Belvedere Avenue intorno alle 19:20 di martedì, si legge in un comunicato stampa.

L’arresto è avvenuto esattamente una settimana dopo che Bebee era stata inserita nell’elenco aggiornato come il fuggitivo più ricercato pubblicato dal programma BOLO (Be on the Lookout).

Bebee era ricercato per omicidio di primo grado in relazione all’omicidio di Shamar Powell-Flowers vicino a Danforth e Carlaw Avenue nelle prime ore del mattino del 23 luglio 2023.

Durante una conferenza stampa il mese scorso, il capo della polizia di Toronto Myron Demkiw ha detto che al momento dell’omicidio di Powell-Flowers, Bebee era soggetto a divieto di armi per il suo ruolo in un’altra sparatoria a Toronto quattro anni prima.

In un comunicato stampa, i servizi di polizia di Charlottetown (CPS) hanno affermato di essere stati contattati dalla polizia di Toronto alla fine della scorsa settimana chiedendo aiuto con suggerimenti che avevano ricevuto indicando che Bebee potrebbe essere stata nell’Isola del Principe Edoardo.

La polizia dice che Bebee è stata portata al Centro penitenziario provinciale del PEI.

“Gli investigatori della omicidi del servizio di polizia di Toronto si recheranno sull’isola per riportarlo in Ontario nei prossimi giorni”, hanno detto.

In precedenza era stata offerta una ricompensa di $ 100.000 per informazioni che portassero all’arresto di Bebee.

Il 23 aprile, il giorno in cui Bebee è stato annunciato come il fuggitivo più ricercato del Canada, la famiglia di Powell-Flowers ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che sono ancora alle prese con la perdita della persona amata.

“Per nove mesi siamo stati paralizzati non solo dal risentimento, ma dalla consapevolezza che ci sono persone là fuori che potrebbero aiutarci, ma che invece hanno scelto di rimanere in silenzio”, hanno detto.

“Le persone che potevano farsi avanti come il nostro straordinario Shamar si sarebbero fatte avanti per loro se la situazione fosse stata cambiata, se qualcuno non avesse scelto di portare una pistola e sparare un colpo che ha lasciato un buco nel suo cuore, nei nostri cuori e nei cuori di così tante persone. altri.”

La famiglia dell’uomo ha descritto Powell-Flowers, un ingegnere edile, come “coraggioso, leale, ambizioso, molto intelligente e laborioso”.

“Era un angelo custode e una stella polare che cercava sempre di salvare gli altri. Quanto è crudele che quest’uomo amorevole e amato, il nostro Shamar, non abbia potuto essere salvato e sia stato lasciato morire da solo”, si legge nella dichiarazione.

-

PREV Sviluppi giuridici in Guyana: compiuto un passo decisivo
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News