Le Belle Lame di Dieppe brillano sulla scena nazionale

Le Belle Lame di Dieppe brillano sulla scena nazionale
Le Belle Lame di Dieppe brillano sulla scena nazionale
-

Di Philippe Beaufils
pubblicato su

1 maggio 24 alle 19:30

Vedi le mie notizie
Segui le informazioni di Dieppe

È alta stagione per i Fines Blades di Dieppe che viaggiano molto per partecipare a gare, il più delle volte di alto livello.

Nelle ultime settimane i senior, sia uomini che donne, hanno indossato i colori dell’ club presieduto da Nicolas Coruble.

Un presidente orgoglioso delle sue truppe poiché lui e alcuni dei suoi amici veterani avevano iniziato la raccolta di buoni risultati e in qualche modo avevano dato l’esempio.

Quando Dieppe affronta Dieppe

Veterani in Mickey Land non è il titolo di un libro o di un film, ma lo è in Val d’Europanon lontano dal famoso parco divertimenti, dove da qualche settimana è iniziata la serie di gare per le lame Fines di Dieppe.

Un incontro importante poiché era il unico evento di qualificazione per i campionati francesi.

Il club di Dieppe era presente con due squadre che hanno vissuto alterne fortune, anche se per entrambe l’obiettivo è stato raggiunto con la qualificazione al raduno nazionale.

Nella prima formazione, Matthias Gonnord, Philippe Chauvat e Jean Stock fanno squadra con il presidente Nicolas Coruble.

Video: attualmente su Actu

Inserita in un girone difficile, questa squadra sta facendo abbastanza bene.

Prima una vittoria sul Lille (45-44), una sconfitta contro il Levallois (38-45) e un netto successo contro l’Ivry (44-25) hanno fatto sì che il Dieppois arrivasse nel 13e posizione al tavolo finale.

Dopo l’esonero, hanno dominato il Nîmes (44-40), ma poi hanno avuto la sfortuna di ritrovarsi di fronte all’altra squadra di Dieppe.

“Siamo partiti male e quindi siamo rimasti indietro, cosa che non siamo più riusciti a recuperare. È una sconfitta frustrante (27-45), perché penso che avessimo i mezzi per andare oltre”, dice Nicolas Coruble che, con i suoi compagni, deve mobilitarsi nuovamente per le partite di classifica.

I Dieppois se la passano bene con tre successi consecutivi, contro l’alleanza Île-de-France/Ovest (45-29), Laon (43-29) e la Guardia repubblicana di Parigi (45-44).

Finiscono alle 9e classifica e sono qualificati per i campionati francesi (dovevi finire tra i primi 16).

Buona la prestazione del secondo team Fines Blades, composto da Patrick Chauvat, Benoit Delattre, Federico Bollati e Yves Carnec.

Prima arrivano tre vittorie nel girone contro Lille (45-36), Troyes (45-24) e Nîmes (45-31) in classifica al quarto posto

Le vittorie richiedono vittorie poi contro Levallois, Dieppe (2), L7P e un’altra squadra del Levallois per ritrovarsi in finale.

Questo sarà molto vicino e i Dieppois perdono di colpo contro la Guardia Repubblicana (42-43), ma in secondo luogo, saranno presenti all’incontro nazionale.

Nel processo, le donne anziane andarono a Talento per un circuito nazionale.

Erano in tre e in un contesto impegnativo hanno ottenuto risultati soddisfacenti.

In tal modo Sandra Laisney, che è V2, esce dal proprio girone con un record positivo, quattro vittorie e due sconfitte.

Ha poi vinto due partite prima di essere eliminata in 1/16e finale al 29° postoe.

Da parte sua, Elena Seille ha fatto lo stesso percorso in classifica, ma in precedenza aveva un record peggiore nel girone, tanto da finire 32e.

Ebbene, la stessa cosa o quasi Lauriane Bodinbattuto anche lui in 1/16e finale, ma il suo record di quattro successi e una sola sconfitta nel girone gli consente di classificarsi 22esimoe.

I veterani sui podi come i senior

Poi è tempo di un incontro importante per le Fines Blades di Dieppe con il circuito nazionale veterani ad Aubière, molto vicino a Clermont-Ferrand.

Nel fine settimana è prevista una gara individuale maschile e femminile, ma anche una gara a squadre che dovrà assegnare qualificazioni e posti per i campionati francesi.

Le donne sono le prime ad agire, a livello individuale, con Nicola Martino gareggiare nella V3.

Una sola vittoria nel girone, a fronte di cinque sconfitte e un’eliminazione al primo turno per finire 23esimoe.

È meglio sul lato V2 con tre Dieppoises sulle piste.

Geetat Chauvat inizialmente piuttosto sfortunata con due vittorie nel girone, ma quattro sconfitte, e per lei anche una sconfitta all’ingresso in classifica chiudendo 25esima.

Dopo, Pia Albertson ha impressionato gli osservatori vincendo le sei partite del girone.

Ha continuato il suo slancio in classifica con tre successi con lo stesso punteggio (10-4), ma ha fallito in semifinale (6-10) ed è salita sul terzo gradino del podio.

Un podio con cui condividerà Sandra Laisney che sarà un gradino più in alto.

Ha subito una sconfitta nel girone prima di accelerare per dominare tutte le sue avversarie fino alla finale, spesso con stile, in particolare (10-1) e (10-2).

Ha perso in finale per un tocco, ma può essere orgogliosa del suo secondo posto.

Infine, buone cose anche dalle V1.

Prima con Melanie Feytie imbattuto nel girone, ma che ha perso sorprendentemente negli ottavi di finale e si è classificato nono.

D’altra parte, quasi nessun problema per Pasquale Ergand che dopo aver subito un assalto nel girone, in sei partite, passerà alla marcia più alta al tavolo finale.

Pascale Ergand ha vinto la tappa del circuito nazionale di Talence nella sua categoria. ©FLD

Appare quasi “intoccabile” e vince quindi la competizione.

Per gli uomini, buona corsa Patrick Chauvat che finirà terzo V2.

Secondo Nicolas Coruble, “ha mostrato la costanza che a volte gli è mancata in certe competizioni e merita il suo bel terzo posto”.

Il presidente delle Fine Blades, infatti, ha ammesso di aver avuto “buone sensazioni nel girone con sei successi prima di perdere per un tocco in 1/16e finale per un 18e posto un po’ deludente in V1″.

Nella stessa categoria, Mattia Gonnord è illustrato in un modo bellissimo.

Dopo un inizio tranquillo nel girone, ha ottenuto una serie di netti successi in classifica, ma si è infortunato negli ottavi di finale.

Ha comunque vinto, proprio come nei quarti di finale, ma in semifinale non ha potuto fare nulla ed è stato completamente soddisfatto del suo terzo posto.

La testa di serie numero 1 femminile in “Francia”

Resta la competizione a squadre in cui il club di Dieppe schiera due squadre.

“C’erano troppi infortunati per fare di più, soprattutto perché dobbiamo rispettare i limiti di età per il numero totale dei componenti della squadra. L’obiettivo era anche quello di qualificarsi ai campionati francesi con una classifica che eviti di gareggiare troppo presto e missione compiuta”.

Così, la squadra, composta da Geetat Chauvat, Sandra Laisney e Nicolle Martin, ha vinto due partite e ne ha perse tre, chiudendo al sesto posto per tutta la giornata. L’altra squadra, composta da Pascale Ergand, Pia Albertson, Mélanie Feytie e Sophie Saudo, ha vinto le sue cinque partite ed entrerà al campionato francese in prima posizione.

Con queste rispettive classifiche, le due squadre del Fines blades de Dieppe potranno affrontarsi solo in finalequindi devi solo accedervi…

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

-

PREV Il Muni d’Hautemorges sogna una scuola e un centro sportivo XXL
NEXT Sekkouri mette in risalto l’esperienza marocchina a Londra