Il comandante del distaccamento della contea di Russell festeggia 25 anni di servizio presso la polizia provinciale dell’Ontario

Il comandante del distaccamento della contea di Russell festeggia 25 anni di servizio presso la polizia provinciale dell’Ontario
Il comandante del distaccamento della contea di Russell festeggia 25 anni di servizio presso la polizia provinciale dell’Ontario
-

Josée Sabourin non aveva mai pensato ad una carriera nelle forze dell’ordine.

Dopo essersi laureata in criminologia presso l’Università di Ottawa, ha prestato servizio volontario presso la Polizia provinciale dell’Ontario (OPP), un’opportunità che, secondo lei, ha suscitato il suo interesse per l’ordine.

“Mi sono detta che era davvero qualcosa che potevo fare”, ha detto la signora Sabourin. “Ricordo quanto fossero interessanti e amichevoli le loro presentazioni quando venivano a scuola per parlare del lavoro della Polizia provinciale dell’Ontario”.

Nel 2024, Sabourin è ora il comandante del distaccamento della contea di Russell della polizia provinciale dell’Ontario, che supervisiona le contee di Russell, Embrun e Rockland.

  1. Sabourin è stato nominato per la prima volta a questa posizione su base ad interim nell’ottobre 2022, per poi ricevere il titolo ufficiale di comandante del distaccamento nell’aprile 2023.

“Sono in carica dal 1999 e il minimo che possiamo dire è che il mio viaggio è stato interessante”, ha detto. “È ancora una carriera molto impegnativa, ma è anche estremamente gratificante. Sono fiducioso che una carriera presso la Polizia provinciale dell’Ontario sia stata la scelta giusta per me.

La carriera della signora Sabourin l’ha portata in giro per la provincia e ha sempre avuto intenzione, un giorno, di lavorare nella comunità che chiama casa.

Originaria di Rockland, la signora Sabourin è lieta di avere l’opportunità di servire nelle contee unite di Prescott e Russell. Per lei il cerchio si è chiuso perché è stata la comunità a aiutarla a lanciare la sua carriera presso la Polizia provinciale dell’Ontario.

“Ho sempre avuto intenzione di venire nella regione orientale, ma non sapevo quando sarebbe successo”, ha detto la signora Sabourin. “Sono molto grato per le opportunità che mi sono state date. Ma sono molto felice di essere tornato a casa e sono onorato di poter guidare questo distaccamento.

Bourget ancora sotto shock per la sparatoria

La sparatoria del maggio 2023 a Bourget, che ha causato la morte del sergente della polizia provinciale dell’Ontario Eric Mueller e il ferimento di altri due agenti, ha scosso la comunità, ha detto Sabourin, aggiungendo che i residenti sono ancora sotto shock.

Anche se la comunità sta facendo del suo meglio per affrontare le conseguenze della sparatoria, l’11 maggio avrà sempre un significato importante per gli abitanti di Bourget.

“L’ondata di sostegno e i messaggi che abbiamo ricevuto sono stati così travolgenti che siamo rimasti stupiti nel vedere le persone nella comunità”, ha detto Sabourin. “Abbiamo attraversato tutti insieme questa dura prova e abbiamo avuto tutte le difficoltà del mondo per riconquistare la nostra resilienza.

Furti di veicoli, criminalità informatica, tutti problemi che affliggono la comunità

Al di là della sparatoria e come in molte altre comunità dell’Ontario, Sabourin ha osservato che i furti di veicoli sono un problema sempre più preoccupante.

Sabourin ha affermato che l’OPP sta conducendo pattuglie proattive per aiutare ad affrontare il problema, istruendo anche le persone, attraverso i social media, su come proteggere non solo i loro veicoli, ma anche le loro proprietà. “Abbiamo gli strumenti necessari e il nostro obiettivo è preservare la sicurezza pubblica”, ha affermato Sabourin. “Abbiamo risorse eccellenti e riceviamo supporto da altri distaccamenti che possono condividere informazioni con noi.

La signora Sabourin ha sottolineato che anche il traffico, la sicurezza stradale e l’eccesso di velocità sono aree di preoccupazione per la comunità. Ha anche affermato che l’OPP fornisce ai residenti risorse sulla criminalità informatica, poiché i truffatori tendono a prendere di mira gli anziani o i gruppi vulnerabili di persone.

“Diamo al nostro team gli strumenti e le risorse di cui ha bisogno per avere successo e servire al meglio le comunità che proteggono”, ha affermato. “Facciamo molte campagne di sensibilizzazione e presentazioni per educare e informare la comunità su ciò che la riguarda.

Un viaggio indimenticabile

Sebbene la sua carriera all’interno dell’OPP sia stata costellata di insidie, la signora Sabourin non rimpiange il percorso intrapreso finora.

Dice che la sua esperienza con la polizia provinciale a volte è straziante, ma non rinuncerebbe per niente al mondo.

“È un’opportunità per aiutare le persone nella mia comunità”, ha detto. “È una sfida, certo, ma ne vale la pena. Quando aiuti qualcuno e vedi la differenza che hai fatto per lui, ne vale la pena

-

PREV Incidente mortale, vigilanza arancione, nuovo negozio a Mondeville: novità dal 1° maggio a Caen
NEXT Interni luminosi, 3 camere da letto, un grazioso cortile: un nido affascinante e accogliente a 234.900 dollari