NELLE IMMAGINI, NELLE FOTO. Portano Caen a Bruxelles per chiedere voti alle elezioni europee

NELLE IMMAGINI, NELLE FOTO. Portano Caen a Bruxelles per chiedere voti alle elezioni europee
NELLE IMMAGINI, NELLE FOTO. Portano Caen a Bruxelles per chiedere voti alle elezioni europee
-

Un collettivo di membri del Comitato economico e sociale europeo è partito mercoledì 1 maggio in bicicletta da Caen per raggiungere Bruxelles. Il viaggio durerà quattro giorni, con l’obiettivo di mobilitare in ogni tappa i cittadini in vista delle elezioni del Parlamento Europeo di giugno.

Sono saliti in bicicletta e sono partiti mercoledì 1 maggio. Undici uomini in bicicletta, tutti membri del Comitato economico e sociale europeo (CESE) o della sua amministrazione, sono partiti alle 9 del mattino dal Memoriale di Caen (Calvados) per un viaggio di quattro giorni verso Bruxelles, in Belgio.

L’obiettivo di questa gara”è quello di incoraggiare le persone a rendersi conto che è molto importante votare per queste elezioni europee“, afferma Bruno Choix, capo normanno di Mary Garages e consigliere del CESE per l’artigianato dal 2020. Le elezioni del Parlamento europeo si terranno dal 6 al 9 giugno in tutti i paesi dell’Unione europea.

>>

I membri del Comitato economico e sociale europeo si preparano a partire in bicicletta da Caen (Calvados) a Bruxelles per mobilitarsi in vista delle elezioni europee, che si terranno il 1° maggio 2024 al Memoriale di Caen.

© Cyril Duponchel / France Télévisions

Il CESE, nato nel 1957, riunisce 329 consulenti provenienti da tutti i paesi dell’Unione Europea, in rappresentanza di tutti i settori economici. Insieme consigliano l’esecutivo europeo su questioni economiche e sociali. È stato in un’assemblea plenaria del CESE che è stata suggerita a Bruno Choix l’idea di una gita in bicicletta per chiedere una votazione. “Appassionato di ciclismo come sono, mi sono detto: vai, andiamo“, ricorda il boss normanno.

Ciò invita i cittadini europei a “non fare voti di contestazione, ma voti costruttivi e oggettivi, qualunque sia l’idea che si ha“.”Abbiamo la fortuna di vivere in un’Europa democratica (…), per poter votare. Votiamo, per favore, andiamo“, chiede, casco da bicicletta in testa.

In Francia, la scadenza per l’iscrizione nelle liste elettorali per poter votare a giugno è fissata al 1° maggio. Gli elettori hanno tempo fino alle 23:59 di oggi per registrarsi online. E Bruno Choix lo afferma: “C’è ancora bisogno di mobilitarsi. Ci rendiamo conto di ciò che sta accadendo nel mondo, che il mondo non è pacifico. Un’Europa forte e costruttiva è ancora importante“, lui dice.

>
>

I ciclisti sono vestiti con i colori dell’Unione Europea per sfidare e provocare discussioni.

© Cyril Duponchel / France Télévisions

>
>

Bruno Choix (in primo piano) e una squadra di ciclisti in viaggio verso Bruxelles, su una strada a Caen (Calvados), il 1 maggio 2024.

© Cyril Duponchel / France Télévisions

Così, lui e la sua squadra percorrono i 500 chilometri che separano Caen da Bruxelles, sperando di mobilitare quanti più cittadini possibile. Il viaggio si completerà in quattro giorni, con tappe a Forges-les-Eaux (Senna Marittima), Douai (Nord), Waterloo (Belgio). L’arrivo nella capitale belga è previsto per il 4 maggio. In ogni tappa, i ciclisti sperano di provocare discussioni.

Ci vestiremo con i colori dell’Europa, solleveremo interrogativi e discuteremo“, prevede Bruno Choix. “Ad ogni tappa la sera dormiamo in albergo, ma nel frattempo andiamo a bere un caffè e a chiacchierare con la gente“.

-

PREV Megabacini del Puy-de-Dôme: perché migliaia di persone manifestano questo sabato 11 maggio?
NEXT Dieci persone fuggono da un centro di detenzione a Sète