a Nizza, manifestazione per il potere d’acquisto e per Gaza

a Nizza, manifestazione per il potere d’acquisto e per Gaza
a Nizza, manifestazione per il potere d’acquisto e per Gaza
-

Questo mercoledì 1 maggio 2024 segna, come ogni anno, la Festa dei Lavoratori. Un giorno festivo, che vede, oltre al mughetto, un fiorire di eventi. Nelle Alpi Marittime molti hanno deciso di sfidare il tempo cupo per manifestare. Ma le processioni erano molto più piccole rispetto allo scorso anno.

Non era la folla dei grandi giorni, questo mercoledì 1 maggio a Nizza.

Su richiesta dei sindacati, e in particolare della CGT, tra le 600 e le 800 persone sono scese in piazza per parte della mattinata, secondo i nostri giornalisti presenti sul posto. Come previsto, il corteo è partito intorno alle 10, con partenza dal Théâtre de Verdure (Jardin Albert 1ᵉʳ).

Tenendo presente un grande striscione con questo slogan “Né azionisti né reazionari: un 1° maggio per i lavoratori“.

>>

Questo 1 maggio 2024, ben 4 cortei hanno sfilato per le strade di Nizza. Ma siamo lontani dalla forte mobilitazione contro le pensioni del 1° maggio 2023.

© Pierre-Olivier Casabianca / FTV

Nonostante l’evidente motivazione dei manifestanti di Nizza, il corteo di quest’anno 2024 è quindi molto meno numeroso rispetto allo scorso anno. Con due fattori esplicativi: il tempo cupo, anche piovoso, e il periodo di vacanze scolastiche nella regione.

Ma il paragone con lo scorso anno è fuorviante: ll 1 maggio 2023 eravamo nel pieno della protesta contro la riforma delle pensioni e il corteo di Nizza ha accolto più di 20.000 persone secondo i sindacati (2300 secondo le autorità).

>
>

Partiti politici, funzionari eletti, sindacalisti e cittadini di tutte le età hanno manifestato fianco a fianco nella prefettura delle Alpi Marittime.

©PO Casabianca/FTV

A Marsiglia l’anno scorso hanno manifestato addirittura 130.000 persone. Purtroppo sono avvenuti quattro arresti a seguito dei danni all’Intercontinental Hotel.

Un’altra particolarità di questo 1 maggio 2024 è la prospettiva imminente delle elezioni europee, che si terranno il 9 giugno 2024, tra poco meno di sei settimane.

È un primo maggio un po’ diverso, con questa prospettiva delle elezioni europee, ma è anche un primo maggio normale perché troviamo tutte le forze forti della sinistra, dai sindacati ai partiti politici. Un 1 maggio senza quello, non è un 1 maggio!

Patrick Allemand, Presidente di Nice au coeur e del Comitato PS Cities

>
>

Le rivendicazioni sul potere d’acquisto e sull’aumento dei salari erano molto presenti tra i manifestanti di Nizza.

© Pierre-Olivier Casabianca / FTV

Al centro delle rivendicazioni dei manifestanti ricorrono diversi temi. In primo luogo, la difesa degli stipendi e del potere d’acquisto dei dipendenti. Molti chiedono, ad esempio, un salario minimo di 2.000 euro netti a partire da quest’anno.

Un’altra richiesta, più insolita: la situazione in Medio Oriente e la situazione nella Striscia di Gaza. Molti manifestanti indossavano le kefiah emblematiche della lotta palestinese e la bandiera palestinese sventolava nell’aria.

>
>

La bandiera palestinese, esposta con orgoglio da alcuni manifestanti il ​​1 maggio 2024 a Nizza.

© Pierre-Olivier Casabianca / FTV

Manifestiamo per la pace in Palestina e per il diritto internazionale nei territori occupati. L’estrema destra israeliana non è qui per fare la pace, ma per attuare la propria politica di occupazione

Kabil Hamouda, membro del Collettivo di Solidarietà Francia Palestina.

In totale, nel dipartimento, per questa festa dei lavoratori erano previste quattro processioni.

  • Nizza: partenza alle 10 dal Théâtre de Verdure
  • Antibes: partenza alle 10:00 da Place Charles de Gaulle
  • Cannes: partenza alle 10:30 dalla stazione SNCF
  • Grasse: partenza alle 10:30 dal Jardin des Plantes

Con la voglia di irrigare l’intero territorio e dare a tutti la possibilità di manifestare vicino a casa propria.

Siamo distribuiti in tutto il dipartimento, tra Nizza, Antibes e Grasse

Julien Picot, Segretario Dipartimentale del PCF

Nel Var erano previste 3 manifestazioni, alle quali sarebbero seguite manifestazioni festive :

  • Tolone: ​​partenza alle 10:30 dalla Bourse du Travail
  • Draguignan: partenza alle 10:30 dalla sottoprefettura
  • Monferrato: partenza alle ore 9:30 dal parcheggio Seignoret HLM

-

PREV Insolito. Nel Gers, questo centro di balneoterapia rinasce come… negozio di musica!
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News