la società 100 Issues investe nella zona desolata di Saint-Paul presso la Sanitas

la società 100 Issues investe nella zona desolata di Saint-Paul presso la Sanitas
la società 100 Issues investe nella zona desolata di Saint-Paul presso la Sanitas
-

L’impresa 100 temi è costituita presso Sanitas fino al 13 maggio 2024. Il suo tendone è stato installato con l’aiuto dei giovani accompagnati da Bastien, educatore alla prevenzione. Il suo spettacolo Bluff! saranno offerti alle scuole e al grande pubblico.

Ma prima degli spettacoli vengono proposte diverse attività. Il tendone ha già ospitato la Notte dei Diamanti Grezzi e i laboratori dell’associazione Sanit’Club, sabato 27 e domenica 28 aprile.

Gli artisti condurranno inoltre tre laboratori: percussioni, canto, giro del tumbler gigante e teleferica. Questi laboratori sono aperti a bambini e genitori attraverso le associazioni di quartiere. Vengono proposte due visite al tendone, due prove pubbliche (su registrazione al 06.80.22.05.79) e un incontro “L’occupazione attorno alle professioni dello spettacolo”.

Originario della Touraine

Questo progetto è realizzato dalla Città di Tours nell’ambito della pianificazione urbanistica transitoria del programma di rinnovamento urbano. Ciò comporta l’occupazione delle terre desolate prima della nuova costruzione. Il deserto di Saint-Paul, molto vicino al giardino Meffre, non è riuscito ad attrarre residenti, quindi il dipartimento degli affari culturali ha optato per un’azione importante durante queste vacanze primaverili. I membri di 100 Issues sono lieti di tornare a suonare a Tours: “L’azienda è nata in Touraine. Dopo che abbiamo suonato a Simon Island a settembre, il municipio era interessato, e lo eravamo anche noi”dichiarano Romain e Cléo.

In totale la Città ha acquistato 1.110 posti che verranno offerti alle scuole e ai residenti della Sanitas per sei spettacoli.

Repliche il 10 e 11 maggio 2024, alle 19:30, e il 12 maggio, alle 17:30. Dai 7 anni. Biglietti e informazioni allo 06.72.10.74.11 su www.100issues.com

#French

-

PREV Nascita nel Gard del più grande gruppo mondiale di distillerie di vino
NEXT La “macelleria vegetariana” di Zurigo chiude i battenti