RITRATTO. Da due anni, l’arpista Rafaëlle Rinaudo realizza il groove di Brest

RITRATTO. Da due anni, l’arpista Rafaëlle Rinaudo realizza il groove di Brest
RITRATTO. Da due anni, l’arpista Rafaëlle Rinaudo realizza il groove di Brest
-

Oltre alla sua arpa, la musicista Rafaëlle Rinaudo possiede altri strumenti, che ha fatto provare ai bambini dell’asilo Pen ar Streat, a Brest (Finistère), durante il suo ultimo laboratorio. Ma la sua arpa elettrica resta la sua migliore alleata con i più piccoli: “Ti permette di registrare effetti e ritmi con un pedale loop, spiega loro. Posso suonare da sola l’orchestra femminile.

“Uno strumento capace di rivaleggiare con una batteria”

Rafaëlle Rinaudo ha la passione contagiosa e la generosità degli artisti premurosi. Ripercorre la sua carriera, inizialmente classica, poi molto orientata all’elettrico: È stato davvero divertente e mi ha permesso di avere il mio sound, che è più o meno l’obiettivo di questa musica jazz creativa.

Volevo uno strumento che potesse competere con batteria, basso, sassofono . Ha quindi cercato il potere in questo strumento, “ per andare verso qualcosa di più gratuito (gratuito in inglese) e liberarmi dalla liuteria”. Oscilla tra musica tradizionale, jazz, rock e punk. Dopo un tour in tutta Europa, ha appena pubblicato un album con i Nout, il suo gruppo punk jazz.

Un’arpa, un sax e un kamélé n’goni

Per due anni ha collaborato con l’associazione Plages Magnétiques di Brest. Ha condotto seminari far conoscere alle persone la musica che suono e il percorso artistico che seguo . È andata anche a incontrare gli studenti universitari di Morlaix, le giovanissime mamme di Brest e gli scolari… Lavorando su diversi programmi e idee creative.

Risultato: Rafaëlle Rinaudo propone un incontro tra l’arpa e il kamélé n’goni, un liuto arpa africano, da sei a diciotto corde accordato secondo una scala pentatonica, durante un concerto tenuto a Vauban, giovedì 16 maggio. Farà sul serio, lei esulta. Per stabilire il collegamento, ho chiesto ad un amico sassofonista di unirsi a noi .

Giovedì 16 maggio 2024, alle 20,30, a Vauban, a Brest.

-

PREV Udienza in prefettura, richieste di dimissioni, bilancio congelato… Villeneuve-Saint-Georges resta sotto tensione
NEXT Le Tampon: il più grande parco di palme del mondo con più di 1.200 specie!