Raphaël Glucksmann esfiltrato dalla manifestazione del 1° maggio

Raphaël Glucksmann esfiltrato dalla manifestazione del 1° maggio
Raphaël Glucksmann esfiltrato dalla manifestazione del 1° maggio
-

Casinò, Indexia, Diva Salon… In questo momento le difficoltà economiche colpiscono le grandi imprese locali. Questo 1° maggio doveva essere l’occasione per i vari sindacati di esprimere la sofferenza dei cittadini, di difendere i lavoratori e di denunciare le misure di austerità del governo.

Anche se quasi 2.000 persone hanno camminato per le strade di Saint-Étienne, 1.500 secondo i dati ufficiali, non è della difesa dei diritti dei lavoratori che ricorderemo. Il clou sarà piuttosto il rimprovero di Raphaël Glucksmann.

Uovo e vernice spray

Il capolista del PS-Public Place alle elezioni europee doveva sfilare con la processione di Saint-Etienne. È stato rapidamente espulso dalla manifestazione dopo che gli era stato impedito di unirsi al corteo dopo il lancio di vernice e gli insulti di alcune decine di attivisti.

Questo contenuto è bloccato perché non hai accettato cookie e altri tracker.

Cliccando su ” Accetto “verranno inseriti cookie e altri tracker e sarai in grado di visualizzare i contenuti (maggiori informazioni).

Cliccando su “Accetto tutti i cookie”autorizzi la memorizzazione di cookie e altri tracker per la memorizzazione dei tuoi dati sui nostri siti e applicazioni per scopi di personalizzazione e targeting pubblicitario.

Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento consultando la nostra politica sulla protezione dei dati.
Gestisci le mie scelte


Accetto
Accetto tutti i cookie

Glucksmann e il suo entourage sono stati attaccati da una cinquantina di persone non appena sono arrivati ​​per unirsi al corteo, soggetti a lancio di vernice e grida come “Glucksmann vattene da lì” o “La Palestina vivrà”.

All’AFP, il capolista denuncia “una cinquantina di pazzi”, alcuni dei quali, secondo lui, appartengono alla LFI. Anche lo scambio previsto con gli attivisti dopo la parata è stato annullato.

Questo contenuto è bloccato perché non hai accettato cookie e altri tracker.

Cliccando su ” Accetto “verranno inseriti cookie e altri tracker e sarai in grado di visualizzare i contenuti (maggiori informazioni).

Cliccando su “Accetto tutti i cookie”autorizzi la memorizzazione di cookie e altri tracker per la memorizzazione dei tuoi dati sui nostri siti e applicazioni per scopi di personalizzazione e targeting pubblicitario.

Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento consultando la nostra politica sulla protezione dei dati.
Gestisci le mie scelte


Accetto
Accetto tutti i cookie

L’incidente attribuito agli Insoumi, Mélenchon “disapprova totalmente”

Il leader della France insoumise Jean-Luc Mélenchon “disapprova totalmente l’espulsione di Raphaël Glucksmann” dal corteo del 1° maggio a Saint-Étienne, che il candidato del PS alle europee attribuisce in particolare agli attivisti della LFI.

“Tutti coloro che vogliono giurare fedeltà alla lotta dei lavoratori per i propri diritti avranno il loro posto il 1° maggio. Dobbiamo semplicemente allontanarci da loro se ci scontentano”, ha affermato Mélenchon su X.

Per gli Insoumi, “questa azione costituisce un diversivo mediatico contro il 1° maggio e un ruolo di vittima per Glucksmann che coglie l’occasione per accusarci”.

#French

-

PREV Bloccato durante un’operazione antidroga: un montrealese rischia l’estradizione per aver frodato gli anziani in California
NEXT Un passeggero ricercato, un taccheggio, una borsa di cannabis… Le novità di Cher in breve