L’Ucraina spera di aumentare del 60% lo stoccaggio di gas per l’Europa quest’inverno

L’Ucraina spera di aumentare del 60% lo stoccaggio di gas per l’Europa quest’inverno
L’Ucraina spera di aumentare del 60% lo stoccaggio di gas per l’Europa quest’inverno
-

L’Ucraina spera di immagazzinare circa 4 miliardi di metri cubi di gas per aziende e commercianti stranieri quest’inverno, un aumento del 60% rispetto allo scorso anno, nonostante gli attacchi aerei russi sulle infrastrutture energetiche del paese, ha affermato il direttore della compagnia energetica statale ucraina.

Lo stoccaggio del gas consente all’Ucraina di riscuotere entrate offrendo allo stesso tempo all’Europa ulteriore flessibilità di approvvigionamento dopo che il continente ha tagliato le importazioni di gas russo a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

Oleksiy Chernyshov, amministratore delegato di Naftogaz, ha detto a Reuters che la Russia ha attaccato le infrastrutture della compagnia cinque volte da marzo, la prima volta dall’inizio della guerra nel febbraio 2022.

Ha detto che lo stoccaggio sotterraneo non è stato danneggiato, ma Naftogaz sta lavorando per rafforzare le sue difese perché gli impianti di pompaggio del gas in superficie sono più vulnerabili.

Gli impianti sotterranei, situati per la maggior parte nell’Ucraina occidentale, hanno una capacità di 31 miliardi di m3. Questa capacità è sufficiente a coprire il fabbisogno annuale dell’Ucraina e consentire lo stoccaggio dei volumi in eccesso provenienti dall’Europa, che verranno rilasciati durante il picco della domanda durante l’inverno dell’emisfero settentrionale.

Chernyshov ha detto che negli ultimi giorni i commercianti stranieri hanno ricominciato a pompare gas negli impianti di stoccaggio. Ha detto che i volumi sono stati bassi finora, ma si aspetta che aumentino più avanti nel corso dell’anno con l’avvicinarsi della stagione di riscaldamento.

Non sono indicati i volumi di gas stoccati finora né i nomi di coloro che hanno stoccato il gas.

Tradizionalmente, lo stoccaggio ucraino veniva utilizzato dai vicini come la Polonia, ma Naftogaz ha affermato di aver parlato con aziende anche lontane, come la Francia, per aumentare il proprio numero di clienti.

“Siamo in un periodo di incontri tra caricatori europei in cui concordiamo sui volumi di iniezione (di gas). Loro (i russi) cercano di screditarci come hub energetico con capacità di stoccaggio”, ha detto Chernyshov.

Funzionari russi hanno affermato che Mosca sta attaccando gli impianti energetici ucraini come rappresaglia per gli attacchi dei droni ucraini alle raffinerie russe.

Il signor Chernyshov ha detto che la società ha concluso circa 100 contratti con commercianti stranieri per lo stoccaggio del gas. La Russia continua a fornire gas all’Europa attraverso l’Ucraina in base a un accordo di transito che scadrà a dicembre. L’Ucraina ha detto che non prevede di rinnovarlo. (Scrittura: Olena Harmash; Montaggio: Barbara Lewis)

-

PREV RTL Info – Mosella: Preoccupazioni per l’acquisizione di tre stabilimenti Ascometal
NEXT Incursione in uno dei siti archeologici più importanti del mondo