Centinaia di casi di furti d’auto a Montreal

-

Negli ultimi anni più di 300 ciclisti sono rimasti feriti urtando una portiera aperta da un automobilista. Il primissimo ritratto dei trasporti realizzato dalla sanità pubblica di Montreal mostra che le strutture ciclistiche – o meglio la loro assenza – rappresentano un fattore di rischio significativo.


Inserito alle 1:02

Aggiornato alle 5:00

“Punta dell’iceberg”

type="image/webp"> type="image/jpeg">>>

FOTO FRANÇOIS ROY, LA STAMPA

Magali Bebronne, direttrice dei programmi di Vélo Québec, constata che il trasporto è la “paura” di chi viaggia in bicicletta in città.

Da gennaio 2019 a novembre 2022, a Montreal sono stati segnalati non meno di 309 casi di violazione di domicilio. Dati che rappresentano “solo la punta dell’iceberg”, sottolinea François Tessier, ricercatore del CIUSSS du Centre-Sud-de l’Île-de-Montréal. Con il suo collega Billy Picard, il signor Tessier ha appena pubblicato il Ritratto degli esportatori a Montreal, il primo studio sul fenomeno condotto dalle autorità sanitarie pubbliche. “Abbiamo analizzato attentamente i dati della polizia. Questo è il primo studio di questo tipo su questo fenomeno in Quebec. »

Infestazione dei ciclisti

>>>>

Magali Bebronne, direttrice dei programmi di Vélo Québec, constata che il trasporto è la “paura” di chi viaggia in bicicletta in città. “I veicoli a motore ci dimostrano che i veicoli a motore sono una fonte di pericolo quando sono in movimento, ma anche quando sono fermi. » Le vittime sono equamente distribuite tra uomini e donne, il che dimostra che non si tratta di imprudenza da parte dei ciclisti, poiché le donne sono generalmente più caute, ha detto. “Quando appare una porta, spesso non possiamo evitarla. »

“Viene dal nulla”

Questo è ciò che ha vissuto Joëlle Duguay. Nonostante gli anni, ricorda il suo sfogo. “È indimenticabile”, ha detto. Era 20 anni fa, nel distretto di Ahuntsic. Stava andando in bicicletta in una strada trafficata quando un automobilista le ha aperto la portiera. “Anche se sei concentrato al 100%, non puoi evitarlo. » Nell’impatto la porta si è piegata in avanti. MMe Duguay è caduto e ha colpito il bacino. “Ho avuto dolori cronici per dieci anni. » Ricorda che la coppia che era scesa dal veicolo le aveva urlato contro. “Hanno detto che ho rotto la loro porta. » Dopo essere stato ricoverato in ospedale, MMe Duguay ha continuato a pedalare. “Oggi sto lontano dalle macchine parcheggiate. Anche se disturbo l’autista dietro di me, almeno mi vede. »

Piste ciclabili

>>>>

A Montreal, i ciclisti sono più sicuri quando hanno a disposizione strutture ciclistiche. Nel 2020, non sorprende che non si siano verificati casi di incidenti automobilistici su una pista ciclabile dedicata, mentre appena l’1% dei casi si è verificato su una pista ciclabile rialzata al livello del marciapiede. Per quanto riguarda le piste ciclabili e le strade designate, rappresentano l’86% degli incidenti registrati negli sviluppi ciclabili, afferma François Tessier. “La vernice del fondo ricorda agli automobilisti di stare attenti, ma è limitata come protezione. Idealmente avremmo sempre una pista ciclabile protetta. »

Disposizioni di sicurezza

type="image/webp"> type="image/jpeg">>>

FOTO ALAIN ROBERGE, ARCHIVIO LA PRESSE

“Ci sono vantaggi da ottenere posizionando la pista ciclabile lungo il marciapiede”, afferma Magali Bebronne, direttrice del programma Vélo Québec.

Inoltre, il 70% dei casi di incidenti automobilistici a Montreal si verificano su strade non dotate di infrastrutture ciclabili, in particolare arterie e strade collettrici, che sono sovrarappresentate nei luoghi di collisione, osserva Magali Bebronne. “Ciò dimostra che disporre di strutture ciclistiche sicure è importante nei luoghi in cui il traffico automobilistico è più elevato. » Inoltre, quando la strada verrà riasfaltata, le piste ciclabili potranno essere migliorate e collocate tra il marciapiede e i veicoli parcheggiati. “Ciò è auspicabile perché, poiché il tasso di occupazione dei veicoli a motore è di 1,1 o 1,2 persone, ciò significa che la porta del lato passeggero si aprirà molto meno spesso della porta del lato conducente. Quindi ci sono vantaggi da ottenere posizionando la pista lungo il marciapiede. »

Soprattutto durante la settimana

>>>>

I casi di esecuzione segnalati si verificano generalmente durante la settimana, tra le 10 e le 19, e il mercoledì è particolarmente favorevole, secondo l’analisi. “Abbiamo notato che segue i volumi di viaggio delle persone. Nei fine settimana notiamo che ciò accade un po’ meno frequentemente”, afferma Tessier. Gli occupanti di un veicolo possono fermare la porta utilizzando l'”apertura a bilico”, cioè utilizzando la mano più lontana dalla porta per aprire quest’ultima, che provoca naturalmente una rotazione della vasca della porta e permette di vedere cosa c’è dentro il punto cieco.

Da $ 200 a $ 300

L’articolo 430 del Codice della Sicurezza Stradale impone agli automobilisti di aprire la portiera del proprio veicolo solo “quando possono farlo senza pericolo”. La violazione di domicilio è punibile con una multa da $ 200 a $ 300. Vélo Québec sottolinea che “se un incidente automobilistico provoca danni materiali, come danni alla bicicletta, oggetti personali o professionali, è possibile presentare un reclamo all’assicurazione dell’automobilista coinvolto”.

-

PREV confermato oggi il terzo giorno obbligatorio in ufficio
NEXT quali comuni sono interessati?