SENEGAL-ECONOMY-SOCIETE / Dagana: tensioni tra allevatori, agricoltori e industriali nel menù di un contratto a tempo determinato – Agenzia di stampa senegalese

-

Dagana, 30 apr. (APS) – Si è riunito martedì a Dagana, su iniziativa delle autorità amministrative di questo dipartimento situato nel nord del Paese, un comitato di sviluppo del dipartimento dedicato alle tensioni sociali che potrebbero sorgere tra agricoltori, allevatori e industriali. .

All’incontro hanno preso parte, oltre ai rappresentanti degli agricoltori, degli allevatori e degli industriali che lavorano nella zona, anche il viceprefetto di Dagana, Hubert Lazar Faye, i sottoprefetti di Mbane e Ndiaye nonché il capo del servizio dipartimentale per lo sviluppo rurale durante il quale i partecipanti hanno discusso in particolare del spostamento notturno del bestiame, combustione della paglia, presenza di allevatori in alcune zone durante il periodo del raccolto.

“L’incontro convocato dal prefetto ha riunito attori che condividono le stesse risorse in una zona (…) segnata da conflitti ripetuti, per trovare soluzioni a breve, medio e lungo termine”, ha spiegato il capo del servizio dipartimentale dello sviluppo rurale , Modou Fatma Mbow.

Ha parlato di un’area distribuita su tre spazi: “il Diery e il Waalo dove l’allevamento del bestiame e l’agricoltura rappresentano le attività principali con la coltivazione del riso, accanto alle industrie ivi installate”.

Modou Fatma Mbow ha insistito in particolare sulla necessità di adottare un certo numero di misure per raggiungere un “consenso affinché le risorse siano gestite senza tensioni sociali”.

Anche il capo del dipartimento qualità, igiene, sicurezza e ambiente della compagnia senegalese di zucchero, Khassim Faye, ha ritenuto “imperativo trovare alternative per mitigare questi conflitti”.

Tuttavia, ha invitato l’associazione dei sindacati degli allevatori del dipartimento di Dagana a procedere verso “una maggiore organizzazione per realizzare un certo numero di progetti”.

OG/AMD/SMD

#Senegal

-

PREV I giovani del PLR chiedono l’abolizione del 1° maggio
NEXT Agde: visita gastronomica alla Criée du Grau, mostra al museo Éphèbe, carta bianca musicale al TAG… tutte le buone occasioni di giovedì 2 maggio