A Saint-Nazaire, due manifestazioni hanno segnato il 1° maggio

A Saint-Nazaire, due manifestazioni hanno segnato il 1° maggio
Descriptive text here
-

Place du Commando, questo mercoledì 1ehm A maggio, appena un centinaio di attivisti della CFDT si sono riuniti per celebrare i lavoratori. Isabelle Danet-Guitton e Francis Depresles, co-direttori dell’organizzazione interprofessionale di Saint-Nazaire (Loira Atlantica), confermano che “Non c’è stata alcuna convocazione intersindacale per il 1° maggio perché nel testo ci davano fastidio alcune cose” elaborati dai vari organi sindacali. “Volevamo concentrare le nostre osservazioni sulle elezioni europee e sull’ascesa dell’estrema destra in Europa. Volevamo difendere un’Europa più democratica e più sociale. »

Place du Commando, il raduno del CFDT. | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Place du Commando, il raduno del CFDT. | FRANCIA OCCIDENTALE

Il 1° maggio i sindacati raramente marciano mano nella mano. Con poche eccezioni, la riforma pensionistica è stata adottata lo scorso anno. A poche centinaia di metri, in Place de l’Amérique-Latine, diverse centinaia di manifestanti ascoltano i discorsi dei rappresentanti della CGT, FO, FSU e Solidaires. “Riusciamo comunque ad andare d’accordo” osserva con malizia il delegato della CGT, Damien Girard.

“La Force Ouvrière voleva un proprio testo e noi lo abbiamo fatto”, sottolinea Yann Le Foll. Come altri sindacati, compreso il CFDT, FO ha denunciato “il conflitto in Ucraina” E “i massacri all’aperto di Gaza”. Per quanto riguarda la politica nazionale, il sindacato ha criticato duramente i tagli al bilancio “studenti, assegni adulti disabili”, preoccupato “rimborsi per cure mediche e previdenziali”.

Uscendo dalla piazza verso Les Halles au Petit Maroc, secondo i nostri conteggi, c’erano più di 800 persone. Al termine del corteo hanno fatto sentire la loro voce anche esponenti di Francia Palestina.

-

PREV Di prossima pubblicazione i bandi di gara per i lavori di ampliamento
NEXT Nel 2024 i casi di pertosse sono aumentati notevolmente in Svizzera