“Aiuto, mi violenterà!” »: un “cracker” arrestato a Parigi mentre spogliava la sua vittima

“Aiuto, mi violenterà!” »: un “cracker” arrestato a Parigi mentre spogliava la sua vittima
“Aiuto, mi violenterà!” »: un “cracker” arrestato a Parigi mentre spogliava la sua vittima
-

Quartiere da evitare. Olimpiadi o no. La zona di Place Auguste Baron a Parigi (XIX secolo) resta uno dei luoghi più pericolosi della capitale. La ragione ? La presenza di numerosi utilizzatori di crack. Ultimo esempio nella notte tra martedì 30 aprile e mercoledì 1 maggio. Una donna è scampata per un pelo allo stupro grazie all’intervento della squadra anticrimine. Il sospettato è stato arrestato.

Era poco dopo l’1:30 quando una giovane donna tornava a casa in questo quartiere situato nel nord-est di Parigi. Sente che un uomo la sta seguendo. Questo dura per circa 500 metri. A poco a poco, l’aggressore, armato di un coltello fatto in casa, diventa sempre più inquietante, continuando a insultare e minacciando di morte la vittima. In Place Auguste Baron, ha approfittato di un luogo relativamente nascosto e scarsamente illuminato per avventarsi sulla sua vittima.

Non sta cercando di rubare nulla ma di soddisfare i suoi impulsi sessuali. Con l’aiuto della sua arma, cerca di costringere la sua preda a praticargli del sesso orale. Quindi cerca di abbassare i pantaloni della sua vittima. Quest’ultimo trova la forza di urlare. “Aiuto, mi violenterà!” » Sono le sue grida ad allertare la polizia? Oppure l’equipaggio aveva notato il piano dell’aggressore? Noi non sappiamo. Gli ufficiali gli cadono sempre addosso.

È stato immediatamente portato alla stazione di polizia locale e posto in custodia di polizia per tentato stupro violento. Gli viene sequestrato il coltello. È stato effettuato un test per verificare se avesse assunto sostanze stupefacenti. È risultato positivo. Nell’ottobre 2022, Square Forceval, Place Auguste Baron, dove erano radunati fino a 600 tossicodipendenti, è stata evacuata. Solo che, senza una soluzione fondamentale, non c’è motivo per cui i consumatori non ritornino.

Recentemente, il capo della polizia, che aveva promesso l’eradicazione del crack a Parigi, ha emesso ordini che vietano la circolazione e l’assembramento sulle strade pubbliche di persone che mostrano “il comportamento dei consumatori di cocaina di base”. “È uno scherzo”, ha appena detto Anne Souyris, senatrice (Les Écologists) di Parigi, ex vice del sindaco Anne Hidalgo e responsabile della Sanità.

“Nel settore ci sono solo gruppi di tre o quattro consumatori”, ha osservato ancora mercoledì mattina un residente locale. Ma i cracker sono sparsi un po’ ovunque in Place Auguste Baron. Ci sono molte coppie alla deriva. Per tutti i residenti, la vita quotidiana è fatta di aggressioni e persino stupri”.

Questo lunedì, secondo un’altra testimonianza, una donna che aveva appena accompagnato i suoi figli a scuola stava passeggiando con un vicino del quartiere Rosa quando è stata aggredita da un drogato che ha minacciato di violentarla. Sono intervenuti gli agenti della Polizia municipale, che vigilavano nei pressi della scuola.

-

PREV Aude: Faccia gonfia e tre giorni di ITT, un eletto di Cavanac aggredito da tre persone
NEXT una rete di narcotrafficanti smantellata a Milhaud