Voisins-le-Bretonneux – Continuano le riflessioni sul futuro del sito del Bois de la Garenne

Voisins-le-Bretonneux – Continuano le riflessioni sul futuro del sito del Bois de la Garenne
Voisins-le-Bretonneux – Continuano le riflessioni sul futuro del sito del Bois de la Garenne
-

Il futuro del sito del Bois de la Garenne, a Voisins-le-Bretonneux, continua a prendere forma. Numerosi residenti erano presenti alla mostra organizzata dal comune sabato 27 aprile, presso la Maison des associazioni, su questo tema. Erano presenti il ​​comitato di monitoraggio, composto da 13 membri, e gli eletti per presentare i progetti e rispondere alle domande dei residenti.

Quattro progetti realizzati da quattro sviluppatori

In totale, quattro progetti (denominati Il confine del bosco, I buoni vicini, Il vicinato e Il bosco giardino), realizzati da quattro operatori, che sono stati svelati ai visitatori. Tutti questi progetti dovevano tenere conto delle lamentele dei residenti, raggruppate in un meticoloso capitolato d’oneri.

Come condizione da rispettare c’era il numero massimo di unità abitative (tra 120 e 130 unità abitative collettive con un minimo del 40% di unità abitative agevolate), o anche “l’offerta di parcheggi che deve rispettare il piano urbanistico intercomunale locale”. con almeno un posto per alloggio e sarà realizzato al piano interrato”, si legge in un pannello esplicativo. Pertanto, otto temi selezionati durante le discussioni con i residenti di Vicinois, sia durante le consultazioni che durante i Laboratori del Futuro nel maggio 2023, avrebbero dovuto integrare ciascun progetto.

Nello specifico, questi otto temi che i promotori devono includere sono: il progetto di vita sociale; spazi esterni, paesaggistici e spazi conviviali; la rivegetazione del sito nonché la gestione e il rafforzamento del patrimonio arboreo; l’organizzazione dell’edificio; la planimetria e i terreni limitrofi; il progetto medico o paramedico; alloggio; traffico, parcheggio; e infine l’approccio ambientale.

Incontrato sul posto, il sindaco dell’UDI di Voisins-le-Bretonneux ci ha spiegato che “i vari promotori devono rispettare il capitolato d’oneri elaborato d’intesa con i residenti”. “Oggi organizziamo questa mostra perché la gente ha bisogno di sapere cosa ci sarà su questo sito”, ha detto. Prima di aggiungere: “Chiediamo ovviamente il parere dei residenti sui quattro progetti. Le loro osservazioni verranno prese in considerazione e sarà il comune che alla fine sceglierà”.

Così, al termine della mostra e per proseguire la consultazione con gli abitanti, è stato loro proposto un questionario da compilare affinché potessero, ancora una volta, esprimere il loro punto di vista sui diversi scenari presentati. Per chi non ha potuto recarsi alla mostra il 27 aprile, sarà presente dal 29 aprile al 6 maggio presso il municipio, negli orari di apertura.

DIRITTI D’AUTORE DELLA FOTO : DISEGNO

-

PREV processo contro EDF e il suo ex amministratore delegato Henri Proglio martedì 21 maggio a Parigi
NEXT Metz: ecco tutto quello che c’è da sapere sul passaggio della fiamma olimpica